E-R | BUR

n.172 del 13.06.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decreto di acquisizione, ai sensi dell'art. 42-bis del D.P.R. 327/2001, della proprietà delle aree sulle quali insistono "Opere di urbanizzazione Via Ravel" nel Comune di Modena (Decreto prot. n. 22401 del 13/2/2018)

Il Dirigente del Servizio, visti gli obblighi di urbanizzazione discendenti dal permesso di costruire n. 2793/2002 – Opere di urbanizzazione via Ravel, rilasciato in favore della Società Rigoletto SRL con sede in Modena, Via Palestrina n.60, CF/PI 02778940367;

Dato atto delle opere di urbanizzazione eseguite dai concessionari, in forza del predetto permesso di costruire, nelle aree urbane identificate nel catasto terreni del Comune di Modena al foglio 128 ai mappali:

148 di mq 10 intestata alla società Rigoletto Srl

151 di mq 1.797 intestata alla società Rigoletto Srl

153 di mq 84 intestata alla società Rigoletto Srl

171 di mq 187 intestata alla società Rigoletto Srl

173 di mq 4 intestata alla società Rigoletto Srl

Dato atto della irreversibilità della trasformazione delle aree e della sussistenza dei presupposti per l’acquisizione della proprietà delle stesse ex art. 42 bis del TU n. 327/2001; decreta:

Art. 1- Di acquisire coattivamente al demanio comunale del Comune di Modena (con sede in Via Scudari n. 20 C.F. 00221940364) la proprietà delle aree identificate in Catasto come segue: Foglio 128 del Comune di Modena, mappali: 148 di mq 10 intestata alla società Rigoletto Srl 151 di mq 1.797 intestata alla società Rigoletto Srl 153 di mq 84 intestata alla società Rigoletto Srl 171 di mq 187 intestata alla società Rigoletto Srl 173 di mq 4 intestata alla società Rigoletto Srl Le aree vengono trasferite al Comune di Modena nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, con ogni accessorio, pertinenza, dipendenza, servitù attiva e passiva se legalmente costituita. Dette aree, pertanto, sono trasferite in diritto di proprietà esclusiva in favore del Comune di Modena ad ogni effetto di legge, ed a titolo originario, ai sensi del disposto dell’art. 42 bis del D.P.R. n. 327/2001.

Art. 2 - Ai sensi e per gli effetti dell’art. 42 bis del D.P.R. n. 327/2001, l’indennizzo patrimoniale e non patrimoniale spettante ai proprietari dei beni indicati all’art. 1 che precede è stabilito in Euro 0,00 (ZERO) in quanto si acquisiscono, per la pubblica utilità, opere di urbanizzazione e relative aree di sedime, realizzate a scomputo oneri, disciplinate da convenzione urbanistica stipulata ai sensi dell'art. 28 della legge n. 1150 del 14/8/1942 e s.m, dell'art. A 26 della Legge Regionale n. 20/2000 e s.m. e dell'art. 5.1 del Testo Coordinato di norme di PSC POC RUE.

Art. 3 - Di notificare il presente provvedimento di acquisizione, con le forme degli atti processuali civili, ai seguenti soggetti: A) Liquidatori della Società Rigoletto Srl, in liquidazione, cancellata dal Registro delle Imprese di Modena, con sede in Modena, Via Palestrina,60, CF: 02778940367. B) Legale rappresentante della Società G4 Srl, CF 00812340362, con sede in Modena, Via P.L. Da Palestrina n. 60. C) Legale rappresentante della Società Rigenti Srl, CF 0165574036, con sede in Modena, Via Emilia Est n. 91, nonché in quanto Società in Concordato Preventivo: al Liquidatore e al Commissario Giudiziario.

Art. 4 - La notifica del presente provvedimento ai soggetti indicati all’art. 3 che precede comporta il passaggio del diritto di proprietà.

Art. 5 - In forza del presente provvedimento sono automaticamente estinti tutti gli altri diritti reali o personali gravanti sui beni oggetto dell’acquisizione, salvo quelli compatibili con quelli cui l’acquisizione è preordinata; le azioni reali o personali esperibili non incidono sul presente procedimento e sugli effetti dell'atto di acquisizione.

Art. 6 - Il presente provvedimento di acquisizione va trascritto presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari di Modena, con dispensa di ipoteca legale, a cura e spese del Comune di Modena, pubblicato d’ufficio per estratto nel BUR telematico della Regione Emilia-Romagna e sul sito internet istituzionale (albo pretorio) del Comune di Modena, nonché volturato e registrato a termini di legge a cura e spese del Comune di Modena. Il tutto con esonero del Conservatore da ogni responsabilità in merito.

Art. 7 - Ai sensi dell’art. 3, comma 4 della Legge n. 241/1990, si comunica che avverso il presente provvedimento è ammessa impugnazione mediante ricorso avanti al TAR competente entro 60 giorni dalla data di notificazione ovvero, in alternativa, mediante ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla medesima data.

Art. 8 - Questo Ufficio provvederà, entro trenta giorni dalla sua emanazione, alla trasmissione di copia integrale del presente provvedimento alla Corte dei Conti.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it