E-R | BUR

n.255 del 07.10.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Attuazione interventi Accordi di Programma 2011-2013. Modifica delle modalità per la concessione-impegno ed erogazione dei contributi regionali di cui all'Allegato A) della delibera di Giunta regionale n. 1233/2009

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- il D.Lgs. 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modifiche ed integrazioni;

- il D.Lgs. 10 agosto 2014, n. 126 “Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42;

- il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE” e s.m.i.;

- la Legge regionale 2 ottobre 1998, n. 30 e s. m. e i.: ”Disciplina generale del trasporto pubblico regionale e locale” e nello specifico, l’art. 34-punto 7 che stabilisce sia la Giunta regionale a determinare i criteri per la concessione e la erogazione dei contributi di settore;

Visto inoltre l’Allegato A) della propria delibera n.1233/2009 con cui sono definiti i criteri, le condizioni e le modalità per la concessione-impegno ed erogazione del contributo regionale delle schede di investimento degli Accordi programma per la Mobilità sostenibile e il trasporto pubblico;

Considerato che:

- il risanamento e la tutela della qualità dell’aria costituiscono un obiettivo irrinunciabile e inderogabile per la Regione, date le implicazioni sulla salute dei cittadini e sull’ambiente. Per questo le politiche regionali del trasporto pubblico e della mobilità urbana sono volte al conseguimento di obiettivi di miglioramento della qualità dell’aria e di riduzione della congestione stradale;

- risulta opportuno dare completa attuazione agli interventi ricompresi nell’Allegato Investimenti dei nove Accordi di Programma per la mobilità sostenibile e il trasporto locale 2011-2013, sottoscritti dalla Regione con i tredici Comuni con popolazione superiore ai 50.000 abitanti, le nove Provincie e le nove Agenzie della Mobilità, adottati con i Decreti del Presidente della Regione n. 45 del 25/3/2014 e n. 89 del 21/5/2014;

- nei diversi accordi di bacino vengono confermati, ridefiniti e programmati investimenti prioritari sui quali i sottoscrittori hanno concordato sulla necessità della loro attuazione;

- con delibera di Giunta regionale n. 1906/2014 è stato confermato l’impegno finanziario regionale sugli investimenti programmati per tutto il 2015;

Considerato inoltre che:

- con delibera di Giunta regionale n.1145 del 3 agosto 2015 è stato approvato l’Atto di Indirizzo triennale 2016-2018 in materia di programmazione e amministrazione del trasporto pubblico regionale e locale - Art. 8 della Legge regionale n. 30/98;

- che il sopracitato Atto rileva che in questo momento di critica situazione degli investimenti degli EE.LL. risulta strategico concentrare gli stanziamenti su progetti già “cantierabili”;

Ritenuto quindi che:

- al fine di consentire l’immediata attivazione del percorso amministrativo contabile, occorre dare certezza dell’impegno della Regione Emilia-Romagna al finanziamento delle opere previste dai sopracitati Accordi di Programma procedendo alla formale assegnazione e concessione dei contributi;

- alla luce dei D.Lgs. nn. 118/2011 e 126/2014, nonché delle LL.RR. 2/2015, 3/2015, 4/2015 per potere meglio supportare l’attuazione degli investimenti programmati di dover modificare in parte i criteri, le condizioni e le modalità per la concessione-impegno ed erogazione del contributo regionale definite dall’Allegato A) della delibera di Giunta regionale n. 1233/2009, come ridefinite nel deliberato del presente atto;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1057/2006 recante "Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali" e s.m.;

- n. 1663/2006 recante "Modifiche all'assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente" e s.m.i.;

- n. 2416/2008 recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le Strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e s.m.;

- n. 2060/2010 recante ”Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

- n. 1222/2011 recante “Approvazione di atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1 agosto 2011)”;

Richiamati inoltre:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” ed in particolare l’art. 22;

- la propria deliberazione n. 1621/2013 “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;

- la propria deliberazione n. 68/2014 recante “Approvazione del programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016”;

- la propria deliberazione n. 57/2015 recante “Programma per la trasparenza e l’integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e s.m.i.;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore ai Trasporti, Reti infrastrutture materiali e immateriali, Programmazione territoriale e Agenda digitale Raffaele Donini;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1) di modificare in parte i criteri, le condizioni e le modalità per la concessione-impegno ed erogazione del contributo regionale a favore dei beneficiari definite dall’Allegato A) della delibera di Giunta regionale n. 1233/2009, degli interventi previsti negli Accordi di Programma 2011-2013;

2) di stabilire nello specifico ai fini della concessione-impegno del contributo regionale in alternativa alla documentazione prevista al punto 2a) del sopracitato Allegato A della delibera n. 1233/2009, il beneficiario potrà trasmettere alla struttura competente della Regione Emilia-Romagna in tempo utile per il perfezionamento degli atti di concessione ed impegno entro il presente esercizio finanziario la seguente documentazione:

1. nel caso di lavori l’atto amministrativo di approvazione del progetto preliminare, con i documenti tecnico-amministrativi ad esso allegati e/o, nel caso di forniture, l’atto indicante l’impegno ad attuare l’intervento con sua relazione descrittiva;

2. il cronoprogramma delle attività e dei lavori/forniture previsti nel 2015 ed eventualmente nei successivi anni, dove vengono attestati specificatamente gli stati di avanzamento dei lavori;

3. l’attestazione dirigenziale con relativo quadro economico e indicazione della copertura della spesa, se non presente nell’atto di cui al punto 1);

4. nel caso di lavori la disponibilità delle aree oggetto dell’intervento e la loro proprietà pubblica;

5. il Codice Unico di Progetto (CUP) relativo all’intervento;

3) di definire che il Dirigente regionale competente provvederà con propri atti formali alla concessione ed impegno del contributo regionale con contestuale assunzione del relativo onere finanziario sul pertinente capitolo di bilancio;

4) di stabilire che, nel caso di avvenuta concessione-impegno del contributo regionale a presentazione della documentazione elencata al punto 2) della presente delibera, la documentazione prevista al punto 2a) del sopracitato Allegato A della delibera n. 1233/2009, diventa parte integrante e aggiuntiva della documentazione da trasmettere da parte del beneficiario, oltre a quella elencata al punto 2.b.1 del sopracitato Allegato A) per la liquidazione ed erogazione del primo acconto 40% del contributo concesso ed impegnato;

5) che resta valido ogni altro punto, che non contrasta con le sopracitate modifiche, definito dall’Allegato A) della delibera n. 1233/2009.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it