E-R | BUR

n.191 del 11.07.2013 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione inviti rivolti ai Soggetti attuatori presenti nel Catalogo regionale offerta formativa a qualifica che intendono rendere disponibile propria offerta a sostegno di nuova occupazione a favore lavoratori collocati in esubero da aziende settore del motociclo con sede nella provincia di Bologna tramite l'attribuzione di assegni formativi - in attuazione Programma di interventi a cofinanziamento FEG "EGF/2011/026IT/Emilia-Romagna motorcycles Rpi. 2013.211" del 26/2/2013

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Richiamati:

- il Regolamento (CE) n. 1927/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 20/12/2006, che istituisce il Fondo europeo di adeguamento alla Globalizzazione” - FEG, allo scopo di fornire un aiuto specifico per facilitare il reinserimento professionale dei lavoratori in esubero che hanno subito gli effetti violenti di una grave perturbazione economica;

- il Regolamento (CE) n. 546/2009 del Parlamento e del Consiglio del 18/6/2009, che modifica il Regolamento (CE) n. 1927/2006;

- il Regolamento (CE) n. 1927/2006 art. 5 che prevede che lo Stato membro presenta alla Commissione una domanda di contributo del FEG;

- il Regolamento (CE) n. 1927/2006 art. 18 che pone a carico degli Stati membri, fatta salva la responsabilità della Commissione per l'esecuzione del bilancio generale delle Comunità europee, la responsabilità in prima istanza della gestione delle azioni che beneficiano dell’aiuto del FEG, nonché del controllo finanziario di tali azioni;

- la proposta di domanda di contributo finanziario FEG, trasmessa al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dalla Regione Emilia-Romagna con nota prot. n. PG.2011.0313753 del 28/12/2011;

- la domanda di accesso al FEG “EGF/2011/026 IT/Emilia-Romagna Motorcycles” presentata dallo Stato membro Italia, attraverso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla Commissione europea - Direzione Generale Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità con nota prot. n. 40/0014987 del 29/12/2011, completata da informazioni aggiuntive di cui alle note prot. n. 40/0020830 del 12/06/2012 e n. 40/0025737 del 19/7/2012 e alle e-mail del 31/8/2012 e del 10/9/2012;

- la Decisione della Commissione Europea C (2013) 1129 del 28/2/2013 che concede un contributo finanziario del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione per sovvenzionare misure attive per il mercato del lavoro a seguito degli esuberi in 10 imprese operanti nella divisione 30 (Fabbricazione di altri mezzi di trasporto) della NACE Rev. 2 nella regione Emilia-Romagna;

- l’Accordo tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione Emilia-Romagna per l’attuazione coordinata delle azioni riferibili al programma di interventi a cofinanziamento FEG EGF/2011/026 it/emilia-romagna motorcycles RPI. 2013. 211 del 26/2/2013;

- l’Accordo tra la Regione Emilia-Romagna e la Provincia di Bologna per l’attuazione coordinata delle azioni riferibili al programma di interventi a cofinanziamento FEG EGF/2011/026 it/emilia-romagna motorcycles RPI. 2013. 420 del 18/3/2013;

Viste inoltre:

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 101 dell’01/03/2007 “Programma Operativo regionale per il Fondo Sociale Europeo 2007/2013 - Ob. 2 Competitività e Occupazione. (Proposta della Giunta regionale in data 12/2/2007, n. 159”;

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 38 del 29/03/2011 “Linee di programmazione e indirizzi per il sistema formativo e per il lavoro 2011/2013.(Proposta della Giunta regionale in data 7/3/2011, n. 296);

Viste:

- la L.R. n. 12 del 30 giugno 2003, “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” ed in particolare l’art. 13 “Finanziamento dei soggetti e delle attività”;

- la L.R. n. 17 del 1^ agosto 2005, “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del Lavoro”; 

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 177 del 10/02/2003 “Direttive regionali in ordine alle tipologie di azione ed alle regole per l’accreditamento degli organismi di formazione professionale” e ss.mm.;

- n. 936 del 17/05/2004 “Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del sistema regionale delle qualifiche” e s.m.i.;

- n. 105 del 1/02/2010 “Revisione alle disposizioni in merito alla programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro, di cui alla deliberazione della Giunta regionale 11/02/2008 n. 140 e aggiornamento degli standard formativi di cui alla deliberazione della Giunta regionale 14/02/2005, n. 265” e s.m.i.;

- n. 1134 del 27/07/2011 “Catalogo regionale dell’offerta a qualifica. Criteri e modalità di selezione dei soggetti attuatori e della relativa offerta formativa per l’aggiornamento del catalogo”;

- n.502 del 23/04/2012 “Approvazione dell'Avviso per la selezione di soggetti attuatori e delle relative azioni per l'autoimpiego e la creazione di impresa ad accesso individuale da inserire nel catalogo regionale in attuazione della DGR 413/12”; 

Viste inoltre le determinazioni dirigenziali 10887/11, 12373/11, 270/12 e 3360/12, 15904/2012, la propria deliberazione n.1053/2012 e la determinazione dirigenziale n. 3105 del 02/04/2013 con le quali si è provveduto ad approvare l'aggiornamento, in attuazione delle proprie deliberazioni nn. 1134/11 e 502/12, del Catalogo regionale dell'offerta formativa a qualifica e della sezione "Percorsi di accompagnamento al fare impresa”; 

Richiamata infine la determinazione della Responsabile del Servizio “Gestione e Controllo delle attività realizzate nell’ambito delle Politiche della Formazione e del Lavoro”, della Regione Emilia-Romagna n. 14165 dell’8/11/2012 “Catalogo regionale dell'offerta a qualifica: disposizioni attuative per l'erogazione degli assegni formativi (voucher) di cui alla DGR 1134/2011 - modifica e integrazioni alla determinazione 12718/11”;

Dato atto che il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione FEG si pone l’obiettivo di fornire un sostegno ai lavoratori in esubero in conseguenza di trasformazioni rilevanti della struttura del commercio mondiale dovute alla globalizzazione, nei casi in cui tali esuberi abbiano un notevole impatto negativo sull'economia regionale o locale e che può essere destinato a sovvenzionare misure attive per il mercato del lavoro che facciano parte di un insieme coordinato di servizi personalizzati volti a reinserire nel mercato del lavoro i lavoratori in esubero;

Visto che il Programma di intervento di cui alla Domanda di accesso al FEG “EGF/2011/026 IT/Emilia-Romagna Motorcycles” prevede l’attivazione un pacchetto mirato e coordinato di interventi personalizzati aventi valenza orientativa, formativa e di accompagnamento e supporto rivolti ai lavoratori in esubero dal settore della costruzione del motociclo e dei ciclomotori; 

Dato atto che rientrano in tali misure di politica attiva “attività formative e di riqualificazione ad accesso individuale” e “attività di promozione dell’imprenditorialità ad accesso individuale” e quindi misure di accompagnamento ad accesso individuale finanziate attraverso lo strumento dell’assegno formativo a partire dal Catalogo regionale dell’offerta a qualifica; 

Dato atto altresì che l’Accordo tra la Regione Emilia-Romagna e la Provincia di Bologna per l’attuazione coordinata delle azioni riferibili al programma di interventi a cofinanziamento FEG EGF/2011/026 it/emilia-romagna motorcycles RPI. 2013. 420 del 18/03/2013 stabilisce che verranno attuate a cura della Provincia di Bologna:

  • Assistenza e orientamento alla fruizione di attività formative e di riqualificazione ad accesso individuale;
  • Assistenza e orientamento alla fruizione di attività di promozione dell’imprenditorialità ad accesso individuale; 

Ritenuto quindi necessario approvare l’ “Invito rivolto ai soggetti attuatori presenti nel catalogo regionale dell’offerta formativa a qualifica che intendono rendere disponibile la propria offerta a favore dei lavoratori collocati in esubero da aziende con sede nella provincia di Bologna operanti nel settore del motociclo tramite l’attribuzione di assegni formativi - voucher” e l’ ”Invito rivolto ai soggetti attuatori presenti nel catalogo regionale dell’offerta formativa a qualifica che intendono rendere disponibile la propria offerta di “Percorsi di accompagnamento al fare impresa” a sostegno della nuova imprenditorialità per i lavoratori collocati in esubero da aziende con sede nella provincia di Bologna operanti nel settore del motociclo tramite l’attribuzione di assegni formativi - voucher” di cui rispettivamente agli allegati 1) e 2), parti integranti e sostanziali della presente deliberazione; 

Preso atto pertanto che tutti i lavoratori individuati dal programma di interventi in oggetto a valere sulle risorse FEG saranno presi in carico dai Servizi per l’Impiego che provvederanno a dare opportuna informazione e assistenza per fruire delle azioni formative e delle azioni di accompagnamento al fare impresa; 

Dato atto altresì che:

- le misure formative prevedono l’accesso individuale e saranno finanziate attraverso lo strumento dell’assegno formativo a valere sulle risorse di cui al FEG EGF/2011/026 it/emilia-romagna motorcycles, con riferimento all’offerta formativa a qualifica presente nel Catalogo regionale;

- la scelta verrà effettuata dal lavoratore all’interno dei percorsi inseriti nel “Catalogo regionale dell’offerta a qualifica” così come si configurerà in esito alla procedura di cui agli Inviti allegati e parti integranti della presente deliberazione a far data dalla validazione dell’offerta e nei tempi utili per garantire il rispetto dei tempi di chiusura delle attività al 1/3/2014; 

Dato atto infine le risorse rese disponibili per il finanziamento alle persone degli assegni formativi sono pari complessivamente a Euro 1.844.000,00, di cui Euro 1.600.000,00 per il finanziamento dell’accesso ai percorsi di formazione a qualifica ed Euro 244.000,00 per il finanziamento dell’accesso ai percorsi di accompagnamento al fare impresa; 

Visto il DLgs 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni;

Richiamate le Leggi regionali:

- 40/01 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n.4";

- 43/01 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm;

- 20/12 "Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2013 e del Bilancio pluriennale 2013-2015"; 

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1057 del 24 luglio 2006, “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della giunta regionale. indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali.”;

- n.1663 del 27 novembre 2006 “Modifiche all'assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”; 

- n. 2416 del 29/12/2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.;

- n. 1377 del 20/9/2010 “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali”, così come rettificata con deliberazione n. 1950/2010;

- n. 2060 del 20/12/2010 “Rinnovo incarichi a Direttori Generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

- 1222/11 recante "Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1/8/2011)";

- 1642/11 “Riorganizzazione funzionale di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro e modifica all'autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l'Agenzia Sanitaria e Sociale regionale”;

- 221/12 “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria e di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”; 

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia; 

A voti unanimi e palesi 

delibera: 

1) di approvare, per le motivazioni espresse in premessa, e che qui si intendono integralmente riportate l’ “Invito rivolto ai soggetti attuatori presenti nel catalogo regionale dell’offerta formativa a qualifica che intendono rendere disponibile la propria offerta a favore dei lavoratori collocati in esubero da aziende con sede nella provincia di Bologna operanti nel settore del motociclo tramite l’attribuzione di assegni formativi - voucher” e l’ ”Invito rivolto ai soggetti attuatori presenti nel catalogo regionale dell’offerta formativa a qualifica che intendono rendere disponibile la propria offerta di “Percorsi di accompagnamento al fare impresa” a sostegno della nuova imprenditorialità per i lavoratori collocati in esubero da aziende con sede nella provincia di Bologna operanti nel settore del motociclo tramite l’attribuzione di assegni formativi - voucher”, di cui rispettivamente agli allegati 1) e 2), parti integranti e sostanziali della presente deliberazione; 

2) di dare atto che alla validazione delle candidature ammissibili provvederà il Dirigente del Servizio “Programmazione, Valutazione e Interventi regionali nell'ambito delle politiche della formazione e del lavoro” con proprio atto formale; 

3) di dare atto i lavoratori collocati in esubero da aziende con sede nella provincia di Bologna operanti nel settore del motociclo di cui alla domanda di accesso al FEG “EGF/2011/026 IT/Emilia-Romagna Motorcycles” presi in carico dai Servizi per l’Impiego della Provincia di Bologna potranno richiedere di usufruire di un assegno formativo per l’accesso ai percorsi validati in esito alle procedure previste dai sopra citati Inviti nei modi e nei termini riportati in premessa; 

4) di stabilire che per il finanziamento alle persone degli assegni formativi, le risorse rese disponibili sono pari complessivamente a Euro 1.844.000 di cui Euro 1.600.000,00 per il finanziamento dell’accesso ai percorsi di formazione a qualifica ed Euro 244.000,00 per il finanziamento dell’accesso ai percorsi di accompagnamento al fare impresa, allocate sui capitoli 75679, 75698, 75681 e 75701 del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2013; 

5) di stabilire inoltre che:

  • la Responsabile del Servizio “Lavoro” provvederà, con propri atti formali, all’istruttoria di ammissibilità e all’attribuzione e concessione degli assegni formativi, nel rispetto dei criteri e modalità previsti dall’Invito allegato;
  • la Responsabile del Servizio “Gestione e controllo delle attivita' realizzate nell'ambito delle politiche della formazione e del lavoro”, ai sensi degli artt.47 e seguenti, della L.R. 40/01 nonché della DGR 2416/08 e ss.mm., provvederà con propri atti formali all’impegno delle risorse e alla liquidazione degli assegni formativi, nel rispetto di quanto previsto dalla DGR 105/10, e s.m., e della determinazione dirigenziale n. 14165 dell’8/11/2012; 

6) di pubblicare la presente deliberazione, unitamente agli Allegati parti integrante e sostanziale della stessa, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it