E-R | BUR

n.7 del 11.01.2012 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Procedura selettiva pubblica per la copertura di una posizione della qualifica unica dirigenziale vacante nell’organico del personale dell’Assemblea Legislativa – Area “Supporto al processo legislativo ed amministrativo”. Approvazione bando

IL DIRETTORE

Richiamati:

- il Titolo III, Capo I della L.R. del 26 novembre 2001, n. 43 recante “Accesso all’impiego regionale”;

- il Regolamento Regionale del 19 dicembre 2002, n. 35 “Regolamento in materia di accesso agli organici regionali, attuazione dell’art. 15 della L.R. 43/01”;

- la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 32 del 17 febbraio 2003, avente ad oggetto “Direttiva in materia di accesso agli organici regionali, attuazione dell’art. 15 della L.R. 43/01” e successive modifiche ed integrazioni;

- la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa n.263 del 17/12/2008 che definisce le Aree settoriali omogenee della Dirigenza, assegna le posizioni istituite alle suddette aree e avvia il piano delle procedure selettive per l’area dirigenziale (PPS);

- la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa n. 264 del 17/12/2008 recante “Approvazione del Piano delle procedure selettive per l’accesso alla qualifica Dirigenziale” con riferimento alla dotazione organica della dirigenza dell’Assemblea legislativa;

Rilevato che nel sopra citato piano di ripartizione dei posti della qualifica dirigenziale per Area settoriale omogenea dell’Assemblea legislativa, si prevede, per l’Area settoriale omogenea “Supporto al processo legislativo ed amministrativo”, la copertura di n. 1 posizione dirigenziale vacante nell’organico dell’Assemblea legislativa tramite procedura selettiva pubblica;

Visti:

- la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa n. 43 del 9/2/2010 recante “Indirizzi per le procedure selettive pubbliche per l’accesso alla qualifica unica dirigenziale”;

- la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 103 del 12/07/2011 recante “Parziale modifica delle proprie deliberazioni n. 43/2010 ‘Indirizzi per le procedure selettive pubbliche per l’accesso alla qualifica unica dirigenziale’ e n. 47/2009 ‘Piano delle procedure selettive per l’accesso alla qualifica Dirigenziale. Determinazioni conseguenti e criteri per la mobilità interna del personale dirigenziale’, mediante la quale:

  • si pone in capo al Servizio Gestione e Sviluppo dell’Assemblea legislativa la gestione delle procedure concorsuali per la copertura delle posizioni dirigenziali vacanti nell’organico dell’Assemblea legislativa non ancora esperite, modificando così la propria precedente deliberazione n. 43/2010 nella parte in cui si demandava la gestione di tali procedure selettive ai competenti uffici della Giunta regionale;
  • si modifica la propria precedente deliberazione n.47/2009 nella parte in cui, rispetto alla costituzione delle commissioni di concorso, si prevede che al punto 1.1 “Modalità di costituzione e individuazione dei membri” della deliberazione 32/2003 (per come modificata e integrata con deliberazione n. 30/2005), le parole “5 membri” siano sostituite da “3 membri”, tornando alla formulazione “5 membri”;

- la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa n. 112 del 26/07/2011 ad oggetto “Istituzione, denominazione e competenze delle strutture organizzative dell’Assemblea legislativa. IV fase di intervento, anno 2011”;

- la determinazione del Direttore generale n. 254 del 26/07/2011 ad oggetto “Conferimento incarichi dirigenziali di struttura”;

Ricordato l’art. 34 bis del D.Lgs 165/2001 che impone alle Amministrazioni che intendono bandire concorsi di comunicare preventivamente tale volontà ai soggetti di cui all’art. 34, commi 2 e 3, ai fini dell’eventuale assegnazione di dipendenti pubblici collocati in disponibilità, pena la nullità delle assunzioni derivanti dalla selezione;

Dato atto pertanto che, ai sensi dell’art. 34 bis del Dlgs. 165/2001 e dell’art. 6 della L.R. n. 4/2003, è stata esperita, con le note prot. n.0025779 e prot. N.0025790 del 2/8/2011, la procedura di verifica per la ricollocazione del personale in disponibilità rispettivamente presso la competente Direzione generale regionale Cultura, Formazione e Lavoro - Servizio Lavoro e presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica;

Considerato che:

 - la Direzione generale regionale Cultura, Formazione e Lavoro - Servizio Lavoro ha comunicato con nota prot.0193160/2011 di non avere personale da assegnare in relazione al fabbisogno di professionalità individuato nella procedura selettiva in oggetto;

- la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica, non ha - a tutt’oggi - dato riscontro alla richiesta del 2/8/2011;

Ricordato altresì quanto previsto dall’art. 30 comma 2 bis del D.lgs 165/2001 che dispone che le amministrazioni, prima di procedere all’espletamento di procedure concorsuali, devono attivare le procedure di mobilità di cui al comma 1, come modificato dal comma 1 dell’art. 49 della L. 150/2009 sulla riforma del lavoro pubblico, ovvero “le amministrazioni devono in ogni caso rendere pubbliche le disponibilità dei posti in organico da ricoprire attraverso passaggio diretto di personale da altre amministrazioni, fissando preventivamente i criteri di scelta. Il trasferimento è disposto previo parere favorevole dei dirigenti responsabili dei servizi e degli uffici cui il personale è o sarà assegnato sulla base della professionalità in possesso del dipendente in relazione al posto ricoperto o da ricoprire”;

Dato atto che:

- con determinazione del Direttore generale dell’Assemblea legislativa n. 274/2011 si è inteso procedere, nelle more dei due mesi previsti dal comma 4 dell’art. 34 bis sopra richiamato, alla successiva fase regolata dal novellato art. 30 comma 2 bis del D.Lgs 165/2001, approvando l’avviso esplorativo di mobilità volontaria esterna per una posizione della qualifica unica dirigenziale nell’organico del personale dell’Assemblea legislativa - Area “Supporto al processo legislativo ed amministrativo”;

- detto avviso è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico del 24/08/2011 e nel sito internet dell’Assemblea legislativa regionale;

Preso atto della mancata individuazione di candidati idonei come risultante dalla comunicazione di conclusione della procedura di mobilità del 7/11/2011 prot. 35753 a firma del Direttore generale che ha valutato le candidature per l’ avviso di mobilità di cui sopra non rispondenti in maniera esaustiva e completa alle esigenze dell’Assemblea legislativa regionale;

Accertata pertanto la necessità di indire una procedura selettiva pubblica per la copertura di una posizione della qualifica unica dirigenziale nell’organico del personale dell’Assemblea legislativa afferente all’Area settoriale omogenea denominata A3 “Supporto al processo legislativo ed amministrativo”;

Dato atto che la costituzione dei rapporti di lavoro, nella qualifica in oggetto, resta subordinata alla verifica del rispetto delle limitazioni imposte dalla normativa vigente nel tempo in materia di assunzioni nel pubblico impiego;

Dato atto che è stato rispettato il vigente sistema di relazioni sindacali con deposito del bando di selezione di cui all’Allegato “A” del presente atto, avvenuto in data 15/12/2011;

Richiamata la deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 173 del 24/7/2007 recante: “Parziali modifiche ed integrazioni agli indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali approvati con deliberazione n. 45/2003”;

Attestata la regolarità amministrativa, ai sensi della su richiamata deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 173 del 24/7/2007,

determina

per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate:

1. di indire una procedura selettiva pubblica, per titoli ed esami, per la copertura, con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, di n. 1 posizione vacante della qualifica unica dirigenziale dell’organico del personale dell’Assemblea Legislativa afferente all’area settoriale omogenea A3 “Supporto al processo legislativo ed amministrativo”;

2. di stabilire che la predetta procedura venga gestita dai competenti uffici dell’Assemblea legislativa, nel rispetto dei criteri di cui alla deliberazione dell’Ufficio di Presidenza n. 103/2011, secondo quanto definito nell’Allegato A) parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

3. di dare atto che la graduatoria finale conserva validità per tre anni dalla data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico;

4. di stabilire, infine, che il presente atto sia pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito Internet dell’Ente, e che della presente procedura sia dato avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Il Direttore generale

Luigi Benedetti

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it