E-R | BUR

n.27 del 29.01.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Modifica delibera Giunta regionale n. 950/2011, in materia di uniformi, fregi e segni distintivi della polizia locale

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Premessi:

- l’art.6 della Legge 7 marzo 1986, n. 65 “Legge-quadro sull’ordinamento della polizia municipale” che al comma 2, punto 4), stabilisce che le Regioni provvedono con legge regionale a "determinare le caratteristiche delle uniformi e dei relativi distintivi di grado per gli addetti al servizio di polizia municipale dei comuni della regione stessa e stabilire i criteri generali concernenti l’obbligo e le modalità d’uso";

- l'art. 19 comma 1 della L.R. 4 dicembre 2003, n. 24 “Disciplina della Polizia amministrativa e promozione di un sistema integrato di sicurezza” che stabilisce che "la Giunta regionale stabilisce, nel rispetto di quanto previsto dall'articolo 6, comma 2, punto 4, secondo periodo, della legge 7 marzo 1986, n. 65 (Legge-quadro sull'ordinamento della polizia municipale), su parere del Consiglio delle Autonomie locali e sentite le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative, le caratteristiche delle uniformi e dei distintivi di grado degli addetti alle funzioni di polizia locale, nonché i segni distintivi e le caratteristiche dei mezzi e degli strumenti operativi in dotazione, con efficacia a decorrere dalla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione, salvo l'eventuale termine stabilito per l'adeguamento da parte degli enti. È fatta salva la possibilità per ciascun corpo o servizio di polizia locale di utilizzare accessori, anche costituti da speciali capi di abbigliamento, necessari a particolari esigenze in funzione delle attività svolte. Uniformi e segni distintivi dovranno essere ben distinti da quelli delle forze dell'ordine e dell'esercito italiano."; 

Vista la propria deliberazione n. 950 del 04/07/2011 con cui è stata approvata e riordinata la normativa regionale in materia di uniformi, fregi e segni distintivi della polizia locale;

Vista la L.R. 19 luglio 2013, n. 8 recente “Modifiche alla legge regionale 4 dicembre 2003 n.24 (Disciplina della polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di sicurezza)”;

Riscontrata l’esigenza di riformare il sistema dei distintivi di grado della polizia municipale e della polizia provinciale, come sollecitato in sede di Comitato Tecnico di Polizia Locale di cui all’art. 13 della L.R. 24/2013, dalle Organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative della polizia locale, nonché dalle altre organizzazioni della categoria, a seguito dell’allungamento della carriera professionale degli addetti nonché delle modifiche normative introdotte dalla legislazione nazionale in tema di accesso alle figure professionali;

Rilevato inoltre, che nella delibera di Giunta regionale 950/2011 all’art. 30 dell’Allegato A è erroneamente indicata la collocazione, sui veicoli di servizio della polizia municipale, del logo identificativo dell’applicazione per telefoni smartphone denominata “Pronto Polizia Locale”; 

Considerata la necessità di riformare il sistema dei distintivi di grado della polizia municipale di cui agli Allegati A e B nonché i criteri e le modalità per l’attribuzione e la progressione nel grado dei distintivi all’interno di ciascuna categoria professionale di cui all’allegato C della deliberazione di Giunta regionale n. 950/2011;

Preso atto:

- dell’apporto del Comitato tecnico di polizia locale che ha espresso le proprie considerazioni nel corso della seduta del 13/11/2013;

- dei contributi forniti dalle Organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative della Polizia Locale (CGIL FP, CISL FP, UIL FPL, DICCAP), sentite in merito;

- del parere favorevole espresso dal Consiglio delle Autonomie locali, nella seduta del 18/12/2013;

 Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e ss.mm.;

- n. 1057 del 24/07/2006, n. 1663 del 27/11/2006 e n. 1222 del 4/08/2011;

 nn. 720 e 722 del 31/05/2010 e n. 1929 del 19/12/2011;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta del Vicepresidente - Assessore a “Finanze. Europa. Cooperazione con il sistema delle autonomie. Valorizzazione della montagna. Regolazione dei Servizi Pubblici Locali. Semplificazione e Trasparenza. Politiche per la sicurezza”, Simonetta Saliera;

A voti unanimi e palesi

delibera: 

1. di approvare, gli allegati 1, 2, 3 e 4 alla presente deliberazione, della quale costituiscono parte integrante, contenenti modifiche alla delibera di Giunta regionale n. 950/2011;

2. di apportare, per i motivi richiamati in premessa, le seguenti modifiche all’Allegato A della propria delibera n. 950/2011, recante “Normativa in materia di uniformi, fregi e segni distintivi della polizia locale”:

a) è sostituito l’art. 20 recante “Piastrine al petto”, con quanto definito nell’Allegato 1 alla presente deliberazione;

b) è sostituito il Titolo III recante “Distintivi di grado” artt. da 25 a 29, con quanto definito nell’Allegato 2 alla presente deliberazione;

c) l’ultimo periodo del terzo capoverso dell’art. 30 recante “All’altezza delle ruote posteriori, sulla guarnitura blu, è riportato il logo raffigurante l’app. PRONTO POLIZIA LOCALE.” è sostituito dal seguente periodo: “All’altezza della ruota posteriore sinistra, sulla guarnitura blu, è riportato il logo raffigurante l’app. PRONTO POLIZIA LOCALE.”;

3. di apportare, per i motivi richiamati in premessa, le seguenti modifiche all’Allegato B della propria delibera n. 950/2011, recante “Normativa in materia di uniformi, fregi e segni distintivi della polizia locale”:

a) è sostituito l’art. 18 recante “Piastrine al petto”, con quanto definito nell’Allegato 3 alla presente deliberazione;

b) è sostituito il Titolo III recante “Distintivi di grado” artt. da 22 a 26, con quanto definito nell’Allegato 4 alla presente deliberazione;

4. di sostituire l’Allegato C, della propria delibera n. 950/2011, recante “Criteri e modalità per l’attribuzione e la progressione nel grado dei distintivi all’interno di ciascuna categoria professionale”, per i motivi richiamati in premessa, con quanto contenuto nell’Allegato 5 alla presente deliberazione;

5. di disporre la pubblicazione della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it