E-R | BUR

n.295 del 02.11.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione progetti di educazione musicale presentati in risposta ad avviso di cui alla delibera di Giunta regionale n. 653/2017

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Vista la legge regionale n. 12 del 30 giugno 2003, “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” e ss.mm.ii. ed in particolare l'art. 25 bis “Interventi per la promozione dell'educazione musicale in Emilia-Romagna”;

Vista la propria delibera n. 653 del 22 maggio 2017 “Approvazione invito rivolto alle scuole di musica riconosciute dalla Regione per la presentazione di progetti di educazione musicale ai sensi dell’art. 25/bis della L.R. 12/2003 (aa.ss. 2017/2018 e 2018/2019)”;

Considerato che nell’Allegato 1 “Invito a presentare progetti di educazione musicale ai sensi dell'art. 25 bis della L.R. 12/2003 e ss.mm.ii.”, parte integrante e sostanziale della sopra citata deliberazione n. 653/2017, sono stati definiti tra l’altro:

- le caratteristiche, i destinatari, la durata e l’articolazione dei progetti;

- le priorità e i soggetti ammessi alla presentazione dei progetti;

- le risorse finanziarie e le caratteristiche del finanziamento;

- i termini e le modalità di presentazione dei progetti;

- le procedure e criteri di valutazione;

Dato atto che nel medesimo Allegato 1), di cui alla sopra citata propria deliberazione n. 653/2017, si prevede che:

- l'ammissibilità dei progetti sarà effettuata dal Servizio “Programmazione delle Politiche dell’Istruzione, della Formazione, del Lavoro e della Conoscenza” della Direzione generale “Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa”;

- la valutazione dei progetti ammissibili verrà effettuata da un Nucleo di valutazione nominato con atto del Direttore generale “Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa”;

- saranno approvabili i progetti che avranno conseguito un punteggio pari o superiore a 70/100;

- i progetti approvabili andranno a costituire una graduatoria in ordine di punteggio che consentirà di finanziare i progetti fino ad esaurimento delle risorse disponibili;

Dato atto che con determina del Direttore generale “Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa” n. 14216 del 12/9/2017 sono stati nominati i componenti del Nucleo di valutazione;

Preso atto che sono pervenute alla Regione, secondo le modalità e i termini previsti dall'Invito sopra citato, n. 44 progetti per un costo complessivo pari a euro 2.659.693,80 e un contributo pubblico richiesto di pari importo;

Preso atto che il Servizio “Programmazione delle Politiche dell’Istruzione, della Formazione, del Lavoro e della Conoscenza” ha effettuato l’istruttoria di ammissibilità dei progetti pervenuti;

Tenuto conto che in esito alla sopra citata istruttoria sono risultati non ammissibili:

- n. 7 progetti contraddistinti dai protocolli: PG.2017.0480710 del 29/6/2017; PG.2017.0483145 del 30/6/2017; PG.2017.0484348 del 30/6/2017; PG.2017.0485331 del 30/6/2017; PG.2017.0485274 del 30/6/2017; PG.2017.0484672 del 30/6/2017; PG.2017.0485497 del 30/6/2017;

Dato atto che pertanto il Responsabile del Procedimento ha comunicato ai soggetti titolari dei citati progetti, ai sensi dell’art. 10-bis della L.241/1990 e ss.mm.ii., i motivi che ostano all'accoglimento delle domande;

Dato atto altresì che nei termini previsti gli istanti hanno presentato per iscritto le loro osservazioni e che, conseguentemente, le istanze presentate:

- con riferimento ai progetti PG.2017.0484672 del 30/6/2017 e PG.2017.0485497 del 30/6/2017 sono state accolte e pertanto i suddetti progetti sono stati ammessi a valutazione;

- con riferimento al progetto PG.2017. 0480710 del 29/6/2017 presentato da Centro di educazione musicale (C.E.M.I.) - Viale Stoccolma, 55/a – 47924 Miramare di Rimini - RN, non è stata accolta perché il progetto presentato non risulta articolato in coerenza a quanto previsto nell’Invito al punto 5., e pertanto il progetto non è stato ammesso a valutazione;

- con riferimento al progetto PG.2017.0483145 del 30/6/2017 presentato da Associazione Amici della Musica – Scuola di musica J.Du Prè – Via Roma, 2 – 40061 Minerbio – BO, non è stata accolta perché la richiesta di finanziamento, a corredo del progetto presentato, non risulta sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto richiedente, così come indicato nell’Invito al punto 9., e pertanto il progetto non è stato ammesso a valutazione;

- con riferimento al progetto PG.2017.0484348 del 30/6/2017 presentato dall’Associazione musicale Corpo filarmonico di Sant’Ilario Via Piave, 2 – 42049 Sant’Ilario d’Enza – RE - non è stata accolta perché il progetto presentato non risulta articolato in coerenza a quanto previsto nell’Invito al punto 5., e pertanto il progetto non è stato ammesso a valutazione;

- con riferimento al progetto PG.2017.0485331 del 30/6/2017 presentato dall’Associazione culturale musicale Undersound Via Alberazzo, 218 – 48014 Castel Bolognese – RA - non è stata accolta perché il progetto presentato non risulta articolato in coerenza a quanto previsto nell’Invito al punto 5., e pertanto il progetto non è stato ammesso a valutazione;

- con riferimento al progetto PG.2017.0485274 del 30/6/2017 presentato dall’Associazione musicale Circolo Arci Bernstein Via Rocco Stefani, 7/a – 40017 San Giovanni in Persiceto – BO - non è stata accolta perché il progetto presentato non risulta articolato in coerenza a quanto previsto nell’Invito al punto 5., e pertanto il progetto non è stato ammesso a valutazione;

Tenuto conto che il Nucleo di valutazione si è riunito il giorno 14 settembre 2017, ha effettuato la valutazione dei 39 progetti ammissibili ed ha rassegnato i verbali dei propri lavori, acquisiti agli atti del Servizio “Programmazione delle Politiche dell’Istruzione, della Formazione, del Lavoro e della Conoscenza” a disposizione per la consultazione di chiunque ne abbia diritto, con l’esito di seguito riportato:

- n. 18 progetti sono risultati "non approvabili", avendo raggiunto un punteggio inferiore a 70/100, ed inseriti nell’elenco di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto;

- n. 21 progetti sono risultati "approvabili", avendo raggiunto un punteggio pari o superiore a 70/100, ed inseriti in una graduatoria in ordine di punteggio di cui Allegato 2), parte integrante e sostanziale del presente atto;

Dato atto che i n. 21 progetti approvabili:

- sono pienamente rispondenti agli obiettivi generali previsti dall'Invito;

- rendono disponibili alle Istituzioni scolastiche, alle comunità e ai territori opportunità formative coerenti con i criteri previsti dall'Invito;

- sono differenti in termini di modalità di relazione e collaborazione tra i soggetti previsti in partenariato;

- sono differenti quanto a modelli e metodologie formative applicate e adottano approcci diversi per perseguire le pari opportunità e l'integrazione di studenti con disabilità o in condizione di svantaggio;

- si realizzano in ambiti territoriali diversi ed in particolare in aree urbane e montane;

Dato atto che, per quanto sopra indicato, l'offerta complessiva nella sua complessità e differenziazione e pertanto nella unitarietà costituita da tutti i 21 progetti risultati approvabili permette di:

- dare continuità all’offerta formativa approvata e finanziata in risposta all’Invito di cui alla propria deliberazione n. 1714/2015;

- sperimentare nuovi interventi, differenti approcci e metodologie e pertanto di introdurre elementi di innovazione all’offerta complessiva;

- di coinvolgere nuove Istituzioni scolastiche, ulteriori territori e pertanto ampliare le opportunità per i giovani di approcciare l’educazione musicale;

Considerato inoltre opportuno supportare il segmento educativo-formativo della filiera musicale nella prospettiva dell’adozione del progetto di legge regionale sulla musica che affronterà in modo integrato, con misure e interventi normativi e di sostegno economico, il settore musicale nel suo insieme;

Tenuto conto che le risorse complessivamente disponibili destinate al finanziamento di tali progetti allocate nei capitoli relativi alla L.R. n. 12/2003 e ss.mm.ii. del Bilancio regionale 2017, 2018 e 2019 sono pari a complessivi euro 760.000,00;

Preso atto che i progetti approvabili sono articolati in moduli in numero massimo di 4 per Istituzione scolastica per ciascun anno scolastico, 2017/18 e 2018/19 per un importo complessivo di euro 2.014.978,80;

     Ritenuto quindi opportuno apportare al costo dei moduli approvabili previsti da ogni progetto per ogni anno scolastico un taglio percentuale in relazione al costo medio per destinatario per tipologia di modulo;

Preso atto che:

- il costo totale dei moduli così rideterminati riferiti all’a.s. 2017/2018 risulta pari ad euro 760.000,00 e riferiti all’anno scolastico 2018/2019 risulta pari ad euro 788.719,90;

- che le risorse a disposizione allocate sui capitoli relativi alla L.R. 12/2003 per gli anni 2017 e 2018 sono pari ad euro 483.863,39;

- che tali risorse permettono di finanziare solo parte dei moduli riferiti all’a.s. 2017/18;

Ritenuto quindi necessario:

- approvare per ogni progetto i moduli come sopra rideterminati per Istituzione scolastica e per costo;

- finanziare per ogni progetto i moduli relativi all’a.s. 2017/2018 per un contributo pubblico complessivo di euro 483.863,39 pari al totale delle risorse disponibili per gli anni finanziari 2017 e 2018;

- rinviare l’eventuale finanziamento dei restanti moduli ad ulteriore disponibilità di bilancio;

Ritenuto, quindi, con il presente provvedimento, in attuazione della già citata propria deliberazione n. 653/2017 :

- di approvare:

    • l’elenco dei 18 progetti non approvabili, Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente atto;
    • la graduatoria in ordine di punteggio conseguito dei 21 progetti approvabili, Allegato 2), parte integrante e sostanziale del presente atto;
    • l’elenco dei progetti con l’importo dei moduli approvabili relativi agli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019 così come sopra  rideterminati,  Allegato 3);
    •  l’elenco dei progetti con il finanziamento pubblico rideterminato per i moduli a.s. 2017/2018 approvabili e finanziabili, Allegato 4), parte  integrante e sostanziale del presente atto;

 - di rinviare a proprio successivo provvedimento l’eventuale finanziamento dei restanti moduli approvabili nel caso si rendessero disponibili ulteriori disponibilità di bilancio;

Ritenuto di prevedere che con successivo atto del Dirigente regionale competente, ai sensi del D.lgs 118/2011 e ss.mm.ii., della L.R. n. 40/2001, per quanto applicabile, e in applicazione della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., per quanto applicabile, si provvederà al finanziamento dei progetti di cui all'Allegato 4), parte integrante e sostanziale al presente provvedimento, per complessivi Euro 483.863,39 previa acquisizione della certificazione attestante che i soggetti beneficiari dei finanziamenti sono in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali;

Dato atto che i moduli finanziati dei progetti approvabili dovranno essere avviati non prima della pubblicazione dell’atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione “Amministrazione trasparente” e realizzati nell’a.s. 2017/2018;

Ritenuto pertanto, per quanto sopra esposto con riferimento ai tempi di realizzazione nonché dell'organizzazione del calendario scolastico, di prevedere che il finanziamento approvato verrà erogato, a seguito di comunicazione di avvio attività, mediante richiesta di rimborsi di costi maturati e liquidati per la realizzazione delle attività, nel modo seguente:

-        una quota al raggiungimento dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2017 di cui all'Allegato 4), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

-        una seconda quota al raggiungimento del 70% dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2018 di cui all'Allegato 4), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

-        il saldo ad approvazione della documentazione giustificativa degli ulteriori costi maturati e liquidati per il completamento delle attività;

Dato atto inoltre che sono stati assegnati dalla competente struttura ministeriale ai progetti di cui al presente provvedimento i codici C.U.P. (codice unico di progetto) come riportati nell’Allegato 4) parte integrante del presente provvedimento;

Viste:

- la legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione” in particolare l’art. 11 “Codice unico di progetto degli investimenti pubblici”;

- la legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e succ.mod.;

- la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 4 del 7 luglio 2011 n. 4 recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136”;

Visti inoltre:

- il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la propria deliberazione n. 89/2017 ”Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

- la propria deliberazione n. 486/2017 “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione 2017-2019”;

Richiamate le seguenti Leggi regionali:

- n. 40/2001 recante "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n.4" per quanto applicabile;

- n. 43/2001 recante " Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm;

- n. 25/2016 recante "Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità 2017”;

- n. 26/2016 recante "Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2017-2019 (legge di stabilità regionale 2017);

- n. 27/2016 recante "Bilancio di previsione della Regione Emilia Romagna 2017-2019”;

- n. 18/2017 “Disposizioni collegate alla Legge di assestamento e prima variazione generale del Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019”;

- n. 19/2017 “Assestamento e prima variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019”;

Richiamata le proprie deliberazioni:

- n. 2338/2016 recante "Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia Romagna 2017 – 2019";

- n. 1179/2017 recante “Aggiornamento del documento tecnico di accompagnamento e del Bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019”;

Visto il D.lgs. 23 giugno 2011 n. 118 avente ad oggetto “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di Bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.ii.;

Viste le proprie deliberazioni:

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.ii., per quanto applicabile;

- n. 56/2016 “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale dell'art.43 della L.R.43/2001”;

- n. 270/2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 622/2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 1107/2016 “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

- n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”; 

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

1. di dare atto che, in risposta all’Invito di cui alla propria deliberazione n. 653/2017, Allegato 1), parte integrante della stessa, sono pervenuti complessivamente n. 44 progetti per un costo complessivo pari a euro 2.659.693,80 e un contributo pubblico richiesto di pari importo;

2. di prendere atto altresì che in esito all’istruttoria di ammissibilità effettuata dal Servizio Programmazione delle Politiche dell’Istruzione, della Formazione, del Lavoro e della Conoscenza, in applicazione di quanto previsto al punto 10. “Procedure e criteri di valutazione” del sopra citato Invito, per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate, sono stati dichiarati non ammissibili a valutazione i sotto elencati progetti con protocolli:

PG.2017. 0480710 del 29/6/2017 presentato da Centro di educazione musicale (C.E.M.I.) - Viale Stoccolma, 55/a – 47924 Miramare di Rimini – RN;

PG.2017.0483145 del 30/6/2017 presentato da Associazione Amici della Musica – Scuola di musica J. Du Prè – Via Roma, 2 – 40061 Minerbio – BO;

PG.2017.0484348 del 30/6/2017 presentato dall’Associazione musicale Corpo filarmonico di Sant’Ilario Via Piave, 2 – 42049 Sant’Ilario d’Enza – RE;

PG.2017.0485331 del 30/6/2017 presentato dall’Associazione culturale musicale Undersound Via Alberazzo, 218 – 48014 Castel Bolognese – RA;

PG.2017.0485274 del 30/6/2017 presentato dall’Associazione musicale Circolo Arci Bernstein Via Rocco Stefani, 7/a – 40017 San Giovanni in Persiceto – BO;

3.    di prendere atto, altresì, che in esito alla valutazione effettuata sui 39 progetti ammissibili:

- n. 18 progetti sono risultati "non approvabili", avendo raggiunto un punteggio inferiore a 70/100, ed inseriti nell’elenco di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto;

- n. 21 progetti sono risultati "approvabili", avendo raggiunto un punteggio superiore a 70/100, ed inseriti in una graduatoria in ordine di punteggio conseguito come da Allegato 2), parte integrante e sostanziale del presente atto;

4.   di approvare, in attuazione della propria deliberazione n. 653/2017 e del già citato Allegato 1):

-        l’elenco dei 18 progetti non approvabili, Allegato 1) parte integrante e sostanziale del presente atto;

-        la graduatoria in ordine di punteggio conseguito dei 21 progetti approvabili, Allegato 2), parte integrante e sostanziale del presente atto;

-        l’elenco dei progetti con l’importo dei moduli approvabili relativi agli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019 così come rideterminati, Allegato 3, parte integrante e sostanziale del presente atto;

-        l’elenco dei progetti con il finanziamento pubblico rideterminato per i moduli a.s. 2017/2018 approvabili e finanziabili, Allegato 4), parte integrante e sostanziale del presente atto;

5.   di rinviare a proprio successivo provvedimento l’eventuale finanziamento dei restanti moduli approvabili nel caso si rendessero disponibili ulteriori disponibilità di bilancio;

6.  di prevedere che con successivo atto del Dirigente regionale competente, ai sensi del D.lgs 118/2011 e ss.mm.ii., della L.R. n.40/2001, per quanto applicabile, e in applicazione della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., per quanto applicabile, si provvederà al finanziamento dei progetti di cui all'Allegato 4), parte integrante e sostanziale al presente atto per un costo complessivo di Euro 483.863.39 previa acquisizione della certificazione attestante che i soggetti beneficiari dei contributi sono in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali;

7.  di stabilire che, per quanto in parte narrativa esposto con riferimento ai tempi di realizzazione nonché all'organizzazione del calendario scolastico, il finanziamento approvato verrà erogato, a seguito di comunicazione di avvio attività, mediante richiesta di rimborsi di costi maturati e liquidati per la realizzazione delle attività, nel modo seguente:

-        una quota al raggiungimento dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2017 di cui all'Allegato 4), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

-        una seconda quota al raggiungimento del 70% dell’importo massimo approvato e finanziato sul Bilancio 2018 di cui all'Allegato 4), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

-        il saldo ad approvazione della documentazione giustificativa degli ulteriori costi maturati e liquidati per il completamento delle attività;

8. di prevedere altresì che le modalità gestionali sono regolate in base a quanto previsto dalle disposizioni approvate con la propria deliberazione n. 1298/2015;

9. di dare atto che sono stati assegnati dalla competente struttura ministeriale ai progetti di cui al presente provvedimento i codici C.U.P. (codice unico di progetto) come riportati nell’Allegato 4), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

10. di dare atto che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;

11. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it