E-R | BUR

n.344 del 16.11.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 26/01: Piano di riparto tra i Comuni/Unioni di Comuni delle risorse per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo. A.S. 2016/2017. (L.448/98 - DPCM 320/99 - DPCM 226/00)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

  • la Legge 23 dicembre 1998, n. 448 ed in particolare, l’art. 27 relativo alla fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo a favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori;
  • il DPCM 5 agosto 1999, n. 320 come modificato ed integrato dal successivo D.P.C.M. 4 luglio 2000 n. 226 recante disposizioni per l'attuazione dell'art. 27 della suindicata legge 448/1998;
  • il D.P.C.M. 6 aprile 2006, n. 211 recante modifiche ed integrazioni al DPCM 320/99 così come modificato ed integrato dal DPCM 226/2000;
  • la Legge n. 27 dicembre 2006 n.296, recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007) ed in particolare il comma 628 dell’art. 1 che estende la gratuità parziale dei libri di testo agli studenti del 1° e 2° anno dell’istruzione secondaria superiore;
  • la Legge n. 142/90 e il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali e ss.mm., in materia di Unioni dei Comuni;
  • Richiamata la Legge 7 aprile 2014, n.56 “Disposizioni sulle citta' metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni”;
  • il D.P.C.M. n. 159 del 5 dicembre 2013 con il quale si è approvato il regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell'Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), che abroga il D.Lgs 109/98 e il D.P.C.M. n. 221/1999;
  • il D.M. del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali del 7 novembre 2014 (pubblicato nella G.U. n. 267 del 17/11/2014) con il quale si è approvato il modello tipo della Dichiarazione Sostitutiva Unica a fini ISEE, dell'attestazione, nonché delle relative istruzioni per la compilazione ai sensi dell'articolo 10, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159;
  • il Decreto 28 dicembre 2015 n. 482300 del Ministro dell’Economia e delle Finanze recante “Ripartizione in capitoli delle Unità di voto parlamentare relativa al bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2016 e per il triennio 2016/2018”;

Richiamate:

  • la L.R. 8 agosto 2001, n. 26 “ Diritto allo studio ed all’apprendimento per tutta la vita. Abrogazione della legge regionale 25 maggio 1999, n. 10” ed in particolare l'art. 3, commi 1 e 2, e l’art. 7, comma 3;
  • la deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 39 del 20 ottobre 2015 avente per oggetto “Legge regionale 8 agosto 2001, n. 26 ‘Diritto allo studio e all’apprendimento per tutta la vita. Abrogazione della legge regionale 25 maggio 1999,n. 10’- Approvazione indirizzi regionali per il diritto allo studio per il triennio relativo agli anni scolastici 2016/17, 2017/18, 2018/19”(proposta della Giunta regionale in data 14 settembre 2015, n. 1299);

Rilevato:

  • che con il Decreto n. 587 del 27/06/2016 del Direttore generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), pubblicato nella G.U. n. 156 del 6 luglio 2016, si è provveduto alla ripartizione tra le Regioni per l’anno scolastico 2016/2017 della somma complessiva di euro 103.000.000,00 ai fini della fornitura dei libri di testo in favore degli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e secondarie superiori per il corrente esercizio finanziario 2016;
  • che pertanto risulta destinata alla Regione Emilia-Romagna la somma complessiva di euro 3.678.870,00 per gli alunni che adempiono l’obbligo scolastico e per gli alunni della scuola secondaria superiore;

Richiamata la propria deliberazione n. 1116/2016 “Criteri e modalità per la concessione dei benefici relativi alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo. a.s. 2016/2017.
(L.R. 26/01 - L.448/98 - DPCM 320/99 - DPCM 226/00)”, ed in particolare:

  • il paragrafo 4 dell'Allegato A) “Determinazione importo del contributo” che stabilisce che, una volta terminate le verifiche effettuate dalle scuole e l'istruttoria che compete ai Comuni/Unioni, nell'intento di soddisfare integralmente tutte le domande ammissibili, la Regione provvede a determinare a consuntivo, sulla base del numero complessivo delle domande ammissibili e delle risorse disponibili, la percentuale dell'importo del contributo da erogare alle famiglie e approva il piano regionale di riparto delle risorse tra i Comuni/Unioni, che contiene le assegnazioni definitive in proporzione ai fabbisogni comunali;
  • il punto 5) del dispositivo che rinvia a proprio successivo atto la definizione del piano di riparto regionale tra i Comuni da inviare entro il 31 ottobre 2016 al Ministero dell'Interno ai sensi e per gli effetti dei DPCM richiamati in premessa, così da consentire allo stesso di provvedere al trasferimento dei finanziamenti direttamente agli Enti Locali indicati nel piano di riparto;

Richiamata altresì la propria deliberazione n. 1576/2016 “Criteri e modalita' per la concessione dei benefici relativi alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo. a.s. 2016/2017. (L.R. 26/01 - L. 448/98 - DPCM 320/99 - DPCM 226/00. Modifica alla deliberazione di Giunta regionale n. 1116/2016 - Proroga dei termini” ed in particolare il punto 1) del dispositivo che stabilisce comunque di confermare il 31 ottobre 2016 quale termine di invio al Ministero dell'Interno dell'atto di Giunta regionale di approvazione del piano regionale di riparto delle risorse tra i Comuni/Unioni;

Preso atto che, in esito al procedimento avviato e all'istruttoria effettuata dai Comuni/Unioni sulla base dei criteri e delle modalità stabilite con le proprie deliberazioni nn. 1116/2016 e 1576/2016, risulta un fabbisogno complessivo pari a euro 3.646.368,65, inferiore all’ammontare dei fondi complessivamente a disposizione della Regione pari ad euro 3.678.870,00;

Ritenuto pertanto, sulla base dei fabbisogni risultanti dalle istruttorie relative ai Comuni/Unioni e in base alle risorse disponibili, di poter soddisfare integralmente tutte le domande ammissibili, di determinare la percentuale del 100% di copertura della spesa complessiva e di procedere all'approvazione del piano di riparto tra i Comuni / Unioni con le assegnazioni definitive delle risorse 2016 per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo agli aventi diritto per l’a.s. 2016/2017, come riportato nell'Allegato A) parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, al fine di inviare il piano al Ministero dell’Interno così da consentire allo stesso di provvedere al trasferimento dei finanziamenti direttamente agli Enti Locali indicati nel piano di riparto;

Vista la L.R. n. 43 del 26 novembre 2001 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e succ. mod.; 

Richiamati il D.lgs 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” ed in particolare l’art. 26, comma 1, nonché la propria deliberazione n. n. 66 del 25 gennaio 2016 “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione e del programma per la trasparenza e l'integrità. Aggiornamenti 2016- 2018”; 

Richiamata la determina dirigenziale n.12096 del 25 luglio 2016; 

Richiamate le proprie deliberazioni: 

n. 56 del 25/1/2016, n. 270 del 29/0/2016, n. 622 del

28/4/2016, n. 702 del 16/5/2016 e n. 1107 dell'11/7/2016;

n. 66 del 25 gennaio 2016 “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione e del programma per la trasparenza e l'integrità. Aggiornamenti 2016- 2018”; 

Richiamata altresì la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008, recante "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e succ. mod.; 

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente riportate

  1. di determinare la percentuale del 100% di copertura della spesa complessiva sulla base dei fabbisogni risultanti dalle istruttorie effettuate dai Comuni/Unioni e in base alle risorse disponibili per la Regione Emilia-Romagna e di approvare il piano di riparto fra i Comuni / Unioni delle risorse assegnate alla Regione Emilia-Romagna con decreto MIUR n. 587 del 27 giugno 2016, così come riportato nell’allegato A), parte integrante e sostanziale della presente delibera, per un importo complessivo di risorse pari a euro 3.646.368,65 per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo agli aventi diritto per l’a.s. 2016/2017;
  2. di inviare entro il 31 ottobre 2016 il presente atto al Ministero dell'Interno, così da consentire allo stesso di provvedere al trasferimento dei finanziamenti direttamente agli Enti Locali indicati nel piano di cui al precedente punto 1), che provvederanno all'erogazione dei benefici agli aventi diritto così come indicato nella propria deliberazione n. 1116/2016;
  3. di rinviare, per quanto ancora vigente, alla propria deliberazione n. 1116/2016;
  4. di dare atto infine che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;
  5. di disporre l'integrale pubblicazione del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e nel sito della Regione Emilia-Romagna all’indirizzo: http://scuola.regione.emilia-romagna.it/diritto-allo-studio-scolastico/fornitura-libri-di-testo-e-buoni-libro.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it