E-R | BUR

n.45 del 24.02.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Autorizzazione regionale a FORM. ART. Società consortile a responsabilità limitata (P.I. 04260000379) di Castel Maggiore (BO) allo svolgimento dell'attività di intermediazione del personale presso le sedi di Cesena, Ferrara, Imola, Modena, Parma, Piacenza, Porretta Terme, Ravenna e Reggio Emilia

IL RESPONSABILE

Viste:

  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;
  • la L.R. 1 agosto 2005, n. 17 "Norme per la promozione dell'occupazione, della sicurezza, regolarità e qualità del lavoro", e in particolare l'art. 39 "Autorizzazione";
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 1492 del 19 settembre 2005, "Approvazione criteri e modalità per l'autorizzazione regionale allo svolgimento di servizi di intermediazione, ricerca e selezione del personale e di supporto alla ricollocazione professionale, ai sensi degli artt. 39 e 40 della L.R. n. 17/2005" e ss. mm. ii.;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 1581 del 26 ottobre 2015, “Approvazione dei "Criteri e modalità per l'autorizzazione regionale allo svolgimento di servizi di intermediazione ricerca e selezione del personale e di supporto alla ricollocazione professionale, ai sensi degli artt. 39 e 40 della L.R. n. 17/2005 e ss.mm.ii., i l cui allegato parte integrante e sostanziale della stessa sostituisce in toto l'allegato alla propria deliberazione n. 1492/2005 sopra richiamata;

Preso atto che FORM.ART. società consortile a responsabilità limitata (P.I. 04260000379), con sede legale a Castel Maggiore (BO), in via Ronco 3, risulta già autorizzata dalla Regione Emilia-Romagna a svolgere attività di intermediazione del personale, con determinazione dirigenziale n. 14642 del 30.10.2015, nella suddetta sede di Castel Maggiore (BO), in Via Ronco 3, e nella sede secondaria di Parma, in Via Paradigna 63 A;

Preso atto di una nuova richiesta d'autorizzazione allo svolgimento dell'attività di intermediazione del personale, resa in data 23/12/2015, ai sensi dell'art. 47 del DPR n. 445/2000, da FORM.ART. società consortile a responsabilità limitata (P.I. 04260000379), acquisita con Prot. PG.2015.0887501 e conservata agli atti dello scrivente Servizio, per ulteriori sedi operative;

Preso atto che le ulteriori sedi operative indicate dalla società sono le seguenti: Cesena, Via I. Alpi 65; Ravenna, Via I. Newton 78; Ferrara, Via Oroboni 40; Imola (BO), Viale Amendola 56 E; Porretta Terme (BO), Via Marconi 2; Modena, Via Emilia Ovest 693 B; Reggio Emilia, Via Sani 7; Piacenza, Via Modonesi 14;

Riscontrata la sussistenza, in capo a FORM.ART, società consortile a responsabilità limitata, dei requisiti giuridici, strutturali e professionali, individuati dalle sopracitate disposizioni ai fini del rilascio dell'autorizzazione allo svolgimento della attività di intermediazione del personale, anche per le ulteriori sede operative sopracitate;

Ritenuto che il suddetto riscontro comporta che l'autorizzazione a svolgere l'attività di intermediazione del personale possa essere estesa anche alle ulteriori sedi sopracitate, la presente determinazione dirigenziale ricomprende ed amplia l'autorizzazione regionale già presente in capo a Form. Art., secondo la determinazione n. 14642 /2015;

Visti:

  • il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, e ss.mm.;
  • la deliberazione di G.R. n. 1621 del 11 novembre 2013, “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;
  • la deliberazione di G.R. n. 68 del 27/1/2014 “Approvazione del programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2014-2016”;
  • la deliberazione di G.R. n. 57 del 26 gennaio 2015 recante “Programma per la trasparenza e l'integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

Dato atto che secondo quanto previsto dal D.Lgs. n. 33/2013 e ss.mm. e sulla base degli indirizzi interpretativi contemplati nelle succitate deliberazioni n. 1621/2013 e n. 57/2015, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

Richiamate le deliberazioni di G.R. n. 1057 del 24/7/2006, n.1663 del 27/11/2006, n. 2416 del 29/12/2008, e ss.mm., n.1377 del 20/9/2010, così come rettificata dalla deliberazione della Giunta Regionale n.1950/2010, n.1642 del 14/11/2011, n. 335 del 31/3/2015 e n. 905 del 13/7/2015, nonché la determinazione del Direttore Generale della Direzione Cultura, Formazione e Lavoro n. 8973 del 17/7/2015 “Proroga degli incarichi dirigenziali nell’ambito della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità del presente atto;

determina:

  1. di autorizzare FORM.ART. società consortile a responsabilità limitata (P.I. 04260000379 ), con sede legale a Castel Maggiore (BO), in Via Ronco 3, per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate, ai sensi dell'art. 39 della L.R. n. 17/2005, allo svolgimento dei servizi di intermediazione del personale, oltre che nella sede principale di Castel Maggiore (BO), in Via Ronco 3, e nella sede secondaria di Parma, in Via Paradigna 63 A, anche nelle ulteriori sedi di: Cesena (FC), Via I. Alpi 65; Ravenna, Via I. Newton 78; Ferrara, Via Oroboni 40; Imola (BO), Viale Amendola 56 E; Porretta Terme (BO), Via Marconi 2; Modena, Via Emilia Ovest 693 B; Reggio Emilia, Via Sani 7; Piacenza, Via Modonesi 14;
  2. di stabilire che l'autorizzazione di cui al punto che precede ricomprende ed amplia l'autorizzazione regionale già rilasciata a FORM.ART. con propria determinazione n. 14642 /2015;
  3. di trasmettere copia del presente atto al soggetto interessato e al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;
  4. di dare inoltre atto che, secondo quanto previsto dal D.Lgs. n. 33/2013 e sulla base degli indirizzi interpretativi contemplati nelle deliberazioni n. 1621/2013, n. 68/2014 e n. 57/2015 citate in premessa, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati in relazione alla tipologia del provvedimento medesimo;
  5. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it