E-R | BUR

n.170 del 15.07.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Decisione relativa alla procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA) concernente il progetto di messa in sicurezza attraverso rotatoria dell'intersezione fra la S.S. n.16 "Adriatica", la S.S. n.67 "Tosco Romagnola" e la S.C. "Via Ravegnana" in Comune di Ravenna presentato dal Comune di Ravenna

L’Autorità competente Provincia di Ravenna, Piazza Caduti per la Libertà n. 2 comunica la deliberazione relativa alla procedura di VIA concernente il progetto di messa in sicurezza attraverso rotatoria dell'intersezione fra la S.S. n.16 "Adriatica", la S.S. n. 67 "Tosco Romagnola" e la S.C. "Via Ravegnana" in Comune di Ravenna presentato dal Comune di Ravenna, avente sede in P.za del Popolo n. 1.

Il progetto è localizzato in Comune di Ravenna.

Il progetto appartiene alla categoria B.2.46 "Strade Extraurbane Secondarie" dell’allegato B.2 della legge regionale n. 9/1999 in quanto riguarda la costruzione di una rotatoria a raso servita da rami d'approccio e raccordo alla viabilità esistente per un diametro esterno di 57 metri, che andrà a sostituire un incrocio ad impianto semaforico.

Il progetto interessa il territorio (in relazione sia alla localizzazione degli impianti, opere o interventi principali ed agli eventuali cantieri o interventi correlati sia ai connessi impatti ambientali attesi) del Comune di Ravenna e della provincia di Ravenna.

Ai sensi del Titolo II della legge regionale 18 maggio 1999, n. 9, l’Autorità competente Provincia di Ravenna con Deliberazione della Giunta Provinciale n. 101 del 17/6/2015 ha assento la seguente decisione:

 "La Giunta Provinciale

delibera:

1) La Valutazione d'Impatto Ambientale positiva del progetto di messa in sicurezza fra la Strada Statale n. 16 "Adriatica", la S.S. 67 "Tosco Romagnola" e la S.C. "Via Ravegnana" attraverso la realizzazione di una rotatoria in Comune di Ravenna, presentato dal Comune di Ravenna sulla base del rapporto sull’impatto ambientale (allegato sub A) e dell’assenso alla variante urbanistica del Comune di Ravenna (allegato sub B);

2) sulle osservazioni e sulle controdeduzioni formulate dal proponente così come in atti della Conferenza dei Servizi, allegato sub A) predetto;

3) determinare le spese per l’istruttoria relativa alla procedura predetta a carico del proponente pari a euro 1.000,00 (euro mille//00), quota forfettaria ai sensi dell’articolo 28, comma 1, della legge regionale 18/5/1999, n. 9 e della deliberazione della Giunta regionale 15 luglio 2002, n. 1238 (contributo interamente versato all’avvio formale del procedimento);

4) incaricare il dirigente del Settore Ambiente e Territorio a dare corso agli adempimenti di cui all'articolo 16, comma 4, della L.R. n. 9/1999 relativamente agli obblighi di comunicazione e pubblicazione;

5) dare atto che si procederà agli adempimenti di cui all'art. 23 del decreto legislativo n. 33/2013;

La Giunta Provinciale vista la prioritaria esigenza di rispettare i tempi del procedimento ai sensi della normativa vigente ed in particolare della L.R. n. 9/1999 e s.m.i e le motivate esigenze del proponente d'avviare l'attività sulla base delle considerazioni espresse e contenute nel rapporto sull’impatto ambientale Ad unanimità di voti; delibera di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4 del D.Lgs. 267/2000.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it