E-R | BUR

n.227 del 26.08.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione della bozza di Protocollo di Intesa tra il Commissario Delegato per la Ricostruzione e l’Università di Aquisgrana (Germania) per lo sviluppo di un progetto di ricerca denominato “Database Analysis for the Evaluation of Seismic Performance Assessment Tools” – “DatA ESPerT” – attraverso l’acquisizione di documentazione dal sistema informativo Sfinge per analisi statistiche sulle attività produttive danneggiate dal terremoto

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L.n.74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n.122/2012

Il Presidente della Giunta Emilia-Romagna, assunte, a norma dell’articolo 1, comma 2, del Decreto Legge 6 giugno 2012 n. 74, “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” in G.U. n. 131 del 7 giugno 2012, convertito in legge con modificazioni nella Legge 1 agosto 2012 n. 122 recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012” (in seguito D. L. n. 74/2012), le funzioni di Commissario Delegato per l’attuazione degli interventi previsti dallo stesso Decreto;

Visti:

- l’art. 12 della Legge 7 agosto 1990 n. 241, recante “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e ss. mm. (in seguito L. n. 241/1990);

-  il Decreto Legislativo 6 settembre 2011 n. 159, recante “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136“ (in seguito D. Lgs. n. 159/2011);

- il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 Maggio 2012 recante la dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del decreto legge 4 novembre 2002 n. 245, convertito con modificazioni dall’art. 1 della Legge 27 dicembre 2002, n. 286;

- i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 e 30 maggio 2012 con i quali è stato dichiarato lo stato d’emergenza in ordine agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia e Mantova i giorni 20 e 29 maggio 2012 ed è stata disposta la delega al capo del dipartimento della Protezione Civile ad emanare ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico;

- il Decreto-Legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito con modificazioni in legge n. 122 del 1 agosto 2012, recante “Interventi urgenti in favore delle aree colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012”;

- l’articolo 10 del Decreto Legge 22 giugno 2012 n. 83, convertito con modificazioni in legge n. 134 del 7 agosto 2012, pubblicata sulla G.U. n. 187 dell’11 agosto 2012, “misure urgenti per la crescita del paese”;

- il Decreto Legge 10 ottobre 2012 n. 174, recante “Disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonché ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate del maggio 2012” (in seguito D.L. n. 174/2012) convertito con modificazioni nella L. n. 213 del 7 dicembre 2012 recante “Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto-Legge 10 ottobre 2012 n. 174 recante “Disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonché ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate del maggio 2012”. Proroga di termine per l’esercizio di delega legislativa;

- il Decreto Legge n. 43 del 26 aprile 2013 recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell'area industriale di Piombino, di contrasto ad emergenze ambientali, in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per accelerare la ricostruzione in Abruzzo e la realizzazione degli interventi per Expo 2015”, convertito con modificazioni nella L. 24 giugno 2013 n. 71, ed in particolare l’art.6 septies che modifica parzialmente quanto disposto al’’articolo 1, commi 365 - 373 della L. n. 228/2012 con il quale lo stato di emergenza viene prorogato al 31 dicembre 2014;

- il Decreto Legge 12 settembre 2014 n. 133 “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e la ripresa delle attività produttive”, come convertito dalla legge 11 novembre 2014 n. 164, con il quale lo stato di emergenza viene prorogato al 31 dicembre 2015;

Preso atto che il giorno 29 dicembre 2014 si è insediato il nuovo presidente della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini che ricopre da tale data anche le funzioni di Commissario delegato per la realizzazione degli interventi per la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica dei territori colpiti dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 secondo il disposto dell’art. 1 del decreto legge 6 giugno 2012 n. 74, convertito con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

Visti inoltre;

- il Decreto legislativo del 14 marzo 2013 n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” ed in particolare il comma 3 dell’art. 1 “Le disposizioni del presente decreto, nonché le norme di attuazione adottate ai sensi dell’articolo 48, integrano l’individuazione del livello essenziale delle prestazioni erogate dalle amministrazioni pubbliche ai fini della trasparenza, prevenzione, contrasto della corruzione e della cattiva amministrazione, a norma dell’articolo 117, secondo comma, lettera m) della Costituzione e costituiscono altresì esercizio della funzione di coordinamento informativo statistico e informatico dei dati dell’amministrazione statale, regionale e locale, di cui all’articolo 117, secondo comma, lettera r) della Costituzione”;

- il Decreto legislativo del 30 giugno 2013, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”;

- le Linee guida in materia di trattamento di dati personali, contenuti in atti e documenti amministrativi, effettuato per finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 134 del 12 giugno 2014;

- le Linee Guida nazionali per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico, approvate con determinazione commissariale del 26 giugno 2014;

Richiamate le proprie Ordinanze:

- n. 57/2012 recante “Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 “ e successive modifiche ed integrazioni;

- n. 75/2012, recante “Istituzione del Soggetto Incaricato dell’Istruttoria – SII, previsto all’articolo 3 dell’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012”, come modificata dall’Ordinanza n. 58 del 16 maggio 2013 e successive modifiche ed integrazioni;

- n. 5/2013, recante “Istituzione dei nuclei di valutazione a supporto del SII (Soggetto Incaricato dell’Istruttoria) previsti ai sensi dell’articolo 3, comma 2 dell’Ordinanza n. 57/2012 e ss.mm.ii.”, e successive modifiche ed integrazioni;

- n. 23/2013 recante” Modalità e criteri per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale ai sensi dell’art. 3 del DL 6 giugno 2012, n. 74 convertito in legge con modificazioni della L. 1/8/2012, n. 122. Finanziamento degli interventi di rimozione delle carenze strutturali finalizzati alla prosecuzione delle attività produttive” e successive modifiche ed integrazioni;

- n. 79/2013 recante “Approvazione dello schema di convenzione con INVITALIA - Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. per il supporto al Commissario Delegato nell’esecuzione delle attività afferenti alle procedure di concessione di contributi previsti dall’Ordinanza n. 57/2012 e ss.mm.ii e per fronteggiare le esigenze delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del maggio 2012 nel territorio della Regione Emilia-Romagna” con la quale si dispone tra l’altro di stipulare con la società Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.A – INVITALIA apposita convenzione per attività di supporto al Commissario Delegato, afferenti alle procedure di istruttoria, concessione e liquidazione dei contributi relativi all’Ordinanza n. 57/2012 e ss.mm.ii. e all’Ordinanza n. 23/2012 e ss.mm.ii. nonché l’attività di assistenza legale a supporto del procedimento amministrativo, in ottemperanza a quanto disposto dall’Ordinanza n. 75/2012 e ss.mm.ii.;

- n. 106/2013 recante “Approvazione dello schema di convenzione con ERVET Emilia-Romagna Valorizzazione Economica Territorio SpA per il supporto al Commissario Delegato nell’esecuzione delle attività di assistenza tecnica afferenti alle procedure di concessione di contributi previsti dall’ordinanza n. 57/2012 e ss.mm.ii. per fronteggiare le esigenze delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del maggio 2012 nel territorio della regione Emilia-Romagna”;

- n. 109/2013 recante “Modalità di presentazione delle domande per la concessione di agevolazioni per la realizzazione di attività di ricerca di cui all’art. 12 del Dl 74/2012 come convertito dalla Legge 122/2012 e successive modifiche ed integrazioni;

- n. 27/2014 recante “Modalità di concessione di agevolazioni nella forma di contributo in conto capitale, alle imprese che realizzano, ovvero abbiano realizzato, a partire dal 20 maggio 2012, investimenti produttivi nei territori colpiti dagli sismici ai sensi dell’art. 1 comma 361 della L. 27/12/2013 n. 147 – legge di stabilità –“ e successive modifiche ed integrazioni;

Richiamato altresì:

- il Decreto n. 1116 del 30/6/2014 del Presidente in qualità di Commissario Delegato avente ad oggetto”Procedura aperta sopra soglia per l’acquisizione dei servizi di manutenzione e di integrazione delle procedure informatiche sull’applicativo SFINGE relativa alla presentazione, all’istruttoria ed alla liquidazione dei contributi concessi sulla base delle ordinanze nn. 57/2012, 23/2012, 97/2013, 109/2013 e ss. mm. ii. per interventi relativi al sisma che ha colpito il territorio della Regione Emilia-Romagna il 20-29 maggio 2012. Aggiudicazione definitiva condizionata” con cui è stato aggiudicato il servizio di manutenzione e di integrazione delle procedure informatiche sull’applicativo SFINGE a favore della Rete di Imprese costituita da Perfomer Spa, T & D Spa e Pro Geco Srl;

Viste altresì:

- la deliberazione di Giunta regionale n. 1493 del 15 ottobre 2012 recante “Disposizioni per il coordinamento delle attività del Commissario delegato per la ricostruzione e quelle delle Strutture della Giunta regionale”;

- la Deliberazione di Giunta regionale n. 2066 del 28 dicembre 2012 recante “Convenzione operativa per la definizione dei rapporti di collaborazione tra la struttura di supporto del presidente della regione Emilia-Romagna in qualità di commissario delegato per la ricostruzione e le strutture organizzative della Regione Emilia-Romagna”;

- la Deliberazione di Giunta regionale n. 816 del 9 giugno 2014 recante “Rinnovo della Convenzione operativa per la definizione dei rapporti di collaborazione tra le Strutture di supporto del presidente della regione Emilia-Romagna in qualità di Commissario delegato per la ricostruzione e le strutture organizzative della Regione Emilia-Romagna”

Dato atto che:

- Il Dipartimento di Statica e Dinamica delle Strutture dell’Università di Aachen (Aquisgrana) ha manifestato l’interesse ad approfondire la tematica della stima dei danni, diretti ed indiretti, indotti dalla azione dei terremoti su strutture industriali e produttive in genere;

- è di particolare interesse per il suddetto Dipartimento acquisire dati che consentano di prospettare uno scenario, in un contesto quanto più possibile simile a quello europeo, comprendente un evento sismico (sufficientemente documentato), la mappa di un tessuto produttivo ben caratterizzato, informazioni in merito agli scenari di danno (strutturale, non strutturale e contenuti) ed un quadro del processo di ricostruzione;

- il Database SFINGE, messo a punto in conseguenza del sisma del 2012 in Emilia-Romagna costituisce un sistema informativo per la raccolta, l’organizzazione e l’analisi delle informazioni riguardanti i vari tipi di danno subito dai settori agricolo, commerciale ed industriale;

- attualmente – secondo quanto riportato nella relazione della Università di Aquisgrana - in Europa non si dispone di fonti informative paragonabili a SFINGE per quanto riguarda l’estensione, le tipologie di costruzioni coinvolte, le attività interessate;

Rilevato l’interesse della Struttura del Commissario delegato per la ricostruzione ed in particolare del dott. Roberto Ricci Mingani, quale Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di Presidente del Nucleo di valutazione “Industria, artigianato, servizi” del S.I.I. istituito con la soprarichiamata Ordinanza n. 75/2012 e s.m.i., a collaborare ad un progetto di ricerca volto a migliorare gli strumenti attualmente disponibili per la stima dei danni in caso di sisma al fine di poter favorire la promozione di interventi pratici per la protezione nei confronti del terremoto;

Vista:

 la proposta di Protocollo di Intesa tra il Commissario delegato per la ricostruzione ed il Dipartimento di Statistica e dinamica delle Strutture dell’Università RWTH di Aachen (Aquisgrana) per lo sviluppo del Progetto di ricerca denominato “Database Analysis for the Evaluation of Seismic Performance Assessment Tools “ abbreviato in “DatA ESPerT” di durata pari a 24 mesi (orientativamente tra maggio 2016 e maggio 2018) in relazione al quale verrà chiesto un supporto economico nell’ambito del programma quadro Horizon 2020 – Individual Fellowship finalizzato a migliorare gli strumenti attualmente disponibili per la stima dei danni in caso di sisma al fine di poter favorire la promozione di interventi pratici per la protezione nei confronti del terremoto attraverso analisi statistiche relative a:

1) numero e tipologia delle attività produttive danneggiate dal terremoto;

2) importo economico stimato di danni strutturali non strutturali ed ai contenuti;

3) modalità e tempi di ripristino dei fabbricati;

4) valore degli aiuti economici concessi dalla Regione e dei rimborsi assicurativi;

5) metodologie e regolamenti relativi al processo di ricostruzione.

Tenuto conto che: 

- il ruolo della Struttura Commissariale si esplicita consentendo l’accesso ai dati del Database SFINGE ad un gruppo selezionato di ricercatori con modalità specificate nel “Protocollo per l’Accesso al Database SFINGE “ che forma parte integrante della presente Ordinanza;

- l’adesione al Protocollo non comporta costi per la Struttura Commissariale in quanto gli stessi verranno coperti con le disponibilità di budget di Horizon 2020 in caso di approvazione del Progetto di cui trattasi;

Tutto ciò premesso e considerato

  DISPONE

per le motivazioni espresse in narrativa:

1) di approvare il Protocollo di Intesa tra il Commissario delegato per la Ricostruzione ed il Dipartimento di Statica e Dinamica delle Strutture dell’Università RWTH di Aachen (Aquisgrana) per lo sviluppo del Progetto di ricerca denominato “Database Analysis for the Evaluation of Seismic Performance Assessment Tools” - “DatA ESPerT” - che allegato alla presente Ordinanza e redatto in lingua italiana ed in lingua inglese ne forma parte integrante;

2) di nominare il dott. Roberto Ricci Mingani, quale Responsabile della Procedura “Istruttoria, concessione, liquidazione” e di Presidente del Nucleo di valutazione “Industria, artigianato, servizi” del S.I.I. istituito con la soprarichiamata Ordinanza n. 75/2012 e s.m.i., referente per il progetto di ricerca con i compiti specificati nel Protocollo di Intesa;

3) di prevedere, inoltre, che il dott. Silvano Bertini, Responsabile del Servizio Politiche di Sviluppo Economico, ricerca industriale e innovazione tecnologica, è responsabile della collaborazione scientifica fra l’Università proponente e la Rete Alta tecnologia coordinata dalla società in house ASTER SpA;

4) di specificare che l’adesione al Protocollo non comporta alcun onere a carico della Struttura Commissariale in quanto i costi del Progetto verranno coperti con le disponibilità di budget di Horizon 2020 in caso di approvazione del Progetto di cui trattasi; 

5) di specificare altresì che la presentazione e candidatura del Progetto è a totale carico del prof. Leonardo Rossi.

La presente Ordinanza è pubblicata nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 26 agosto 2015 

Il Commissario Delegato 

Stefano Bonaccini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it