E-R | BUR

n.191 del 27.06.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Provvedimento relativo alla procedura di verifica (screening) riguardante il progetto relativo all' "Impianto di trattamento bottini e caditoie del depuratore sito in località Santa Giustina in comune di Rimini". Proponente: HERA SpA

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

(omissis)

determina

a) di fare propria la Relazione Istruttoria redatta dalla Struttura Autorizzazioni e Concessioni dell’Arpae di Rimini, inviata alla Regione Emilia-Romagna con prot. PGRN/2018/5026 del 25/05/2018, che costituisce l’ALLEGATO 1 della presente determina dirigenziale e ne è parte integrante e sostanziale, nella quale è stato dichiarato che sono stati applicati i criteri indicati nell’Allegato V alla Parte Seconda del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. per la decisione di non assoggettabilità a VIA;

b) di escludere, ai sensi dell’art. 11, comma 1 della Legge Regionale 20 aprile 2018, n. 4 e dell’art. 19, comma 8, del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i., il progetto denominato “Impianto di trattamento bottini e caditoie Santa Giustina” dalla ulteriore procedura di V.I.A., a condizione che vengano rispettate le prescrizioni di seguito indicate:

1. la ditta proponente HERA SpA dovrà adottare tutte le precauzioni necessarie per ridurre al minimo la pressione sonora cagionata dal funzionamento degli impianti in progetto. In tal senso, dovrà svolgere una campagna di monitoraggio, con impianto di depurazione (nella sua interezza) pienamente in attività, rilevando i livelli sonori cagionati presso i ricettori più vicini e predisponendo un collaudo acustico post operam, di cui dovranno essere informati la SAC-ARPAE di Rimini ed il Comune di Rimini;

2. la ditta dovrà predisporre e/o potenziare la cortina vegetazionale attorno al perimetro di tutta l’area del depuratore di Santa Giustina. La cortina perimetrale esistente e quella di nuovo impianto dovranno essere realizzate, dove possibile, con duplice filare di essenze vegetali, di adeguata altezza, al fine di migliorare e potenziare l’isolamento (visivo e acustico) di tutta l’area;

3. la ditta dovrà assicurare un’idonea, puntuale e costante manutenzione della barriera verde perimetrale e della vegetazione presente all’interno dell’area del depuratore, con monitoraggio continuo e rapidi interventi di sostituzione di piante ed alberature eventualmente deteriorate. Di tali interventi di potenziamento e manutenzione della vegetazione dovranno essere informati la SAC-ARPAE di Rimini ed il Comune di Rimini;

c) di dare atto che la non ottemperanza alle prescrizioni sarà soggetta a sanzione come definito dall’art. 29 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.;

d) di stabilire, ai sensi dell’art. 25 della LR 4/2018, che la relazione di verifica di ottemperanza delle prescrizioni dovrà essere presentata alla Regione Emilia-Romagna, al Comune di Rimini e ad Arpae SAC di Rimini;

e) di determinare le spese per l’istruttoria relativa alla procedura predetta a carico del proponente in euro 500,00 (cinquecento/00 Euro), ai sensi dell’articolo 31 della Legge Regionale n.4 del 20/04/2018, importo correttamente versato ad Arpae all’avvio del procedimento;

f) di trasmettere copia della presente determina alla ditta proponente, ad Arpae SAC di Rimini e al Comune di Rimini;

g) di pubblicare, per estratto, la presente determina dirigenziale nel BURERT e, integralmente, sul sito web della Regione Emilia-Romagna;

h) di dare atto, infine, che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it