E-R | BUR

n.61 del 20.04.2011 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico per l'assegnazione, per titoli e colloquio, di una borsa di studio trimestrale per un importo pari a Euro 8.000,00 lordi per la realizzazione della ricerca sul tema “Costruzione di una protesi artificiale bio-ed immunocompatibile per il trapianto del dotto biliare comune (coledoco)” da svolgersi presso Clinica Chirurgica e Trapianti d’Organo

In esecuzione della determinazione del Direttore del Servizio Gestione e Sviluppo del personale n. 270 del 24/3/2011 sarà assegnata, per titoli e colloquio, n. 1 borsa di studio trimestrale per un importo pari a Euro 8.000,00 da svolgersi presso la Clinica Chirurgica e Trapianti d’Organo - Responsabile prof. Mario Sianesi.

Requisiti di ammissione

 - Laurea Scienze Biologiche (classe 6/S)

Titoli preferenziali

- Conoscenza delle tecniche istologiche di base.

- Conoscenza delle tecniche istochimiche avanzate.

- Sviluppo di reazioni immunoistochimiche in ottica e fluorescenza.

- Conoscenza della tecnica FISH applicata alla diagnostica oncologica.

Domanda di ammissione

Le domande di partecipazione, redatte secondo lo schema facoltativo in distribuzione presso l’Ufficio Concorsi devono essere rivolte al Direttore generale di questa Azienda Ospedaliero-Universitaria.

Nella domanda gli aspiranti dovranno dichiarare:

a) cognome, nome, data e luogo di nascita, residenza;

b) di essere in possesso della cittadinanza italiana;

c) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;

d) di non aver riportato condanne penali, precisando, in caso contrario, quali condanne abbia riportato;

e) il titolo di studio posseduto ed i requisiti specifici di ammissione richiesti dal presente bando (vedi punto 1);

f) il domicilio presso il quale deve essere fatta, ad ogni effetto, ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata comunicazione vale ad ogni effetto la residenza di cui alla lettera a).

La domanda deve essere firmata, non è richiesta l’autentica della firma.

Documentazione da allegare alla domanda

Alla domanda di partecipazione i concorrenti devono allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, ivi compreso un “curriculum formativo e professionale” redatto su carta libera datato e firmato e debitamente documentato.

Tutti i documenti allegati alla domanda di partecipazione possono essere prodotti in originale, in copia autenticata ai sensi di legge, ovvero in fotocopia semplice con allegata dichiarazione firmata dal candidato – senza autentica della firma – con la quale attesta che la stessa è conforme all’originale.

A tal fine può anche essere usato lo schema di dichiarazione allegato al bando.

Elenco e copia dei lavori scientifici eventualmente pubblicati.

Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.

Alla domanda deve essere unito, in carta semplice, un elenco dei documenti e dei titoli presentati.

Modalità e termini per la presentazione delle domande

La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, e la relativa documentazione deve essere rivolta al Direttore generale e può essere inoltrata nei seguenti modi:

­- a mezzo del Servizio pubblico postale al seguente indirizzo: Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma - Servizio Gestione e Sviluppo del personale - Ufficio Concorsi - Via Gramsci, n. 14 - Parma

oppure

­- presentata direttamente al Servizio Gestione e Sviluppo del personale – Ufficio Concorsi – Azienda Ospedaliero-Unviersitaria di Parma – Via Gramsci n. 14 nei seguenti giorni: il lunedì dalle ore 9 alle ore 12,30 il giovedì dalle ore 9 alle 17.

E’ esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione.

Le domande dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12 del quindicesimo giorno successivo a quello della data di pubblicazione dell’estratto del presente bando nel Bollettino Ufficiale Regione Emilia-Romagna.

A tal fine si precisa che non fa fede il timbro dell’Ufficio Postale accettante.

Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo.

Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio, l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

Colloquio

Il colloquio verterà su argomenti attinenti l’oggetto della borsa di studio atti ad appurare le reali capacità del candidato a condurre la ricerca.

Valutazione titoli

I titoli verranno valutati dalla Commissione in base a criteri preventivamente determinati con particolare riferimento a tutte le attività professionali e di studio idonee ad evidenziare le competenze acquisite nella materia oggetto del progetto.

Conferimento incarico

La borsa di studio messa a concorso verrà assegnata sulla base di una graduatoria di merito formulata da un’apposita Commissione esaminatrice a seguito della valutazione dei titoli presentati e dal colloquio effettuato ed approvata da questa Amministrazione.

Decade dal diritto all’assegnazione della borsa di studio chi, entro il termine di 7 giorni dalla comunicazione, non dichiari di accettare la borsa di studio o chi, avendola accettata, non inizi l’attività alla data indicata dalla lettera di conferimento.

La borsa di studio stessa sarà assegnata esclusivamente per lo svolgimento del suddetto progetto, secondo le direttive del Responsabile del progetto stesso.

All’atto del conferimento della borsa di studio il vincitore dovrà dichiarare espressamente - sotto la propria responsabilità – di non trovarsi nelle seguenti situazioni d’incompatibilità:

1. già dipendente di Pubblica Amministrazione;

2. titolare di borse di studio erogate da Enti Pubblici o Associazioni.

L’assegnatario dovrà dichiarare inoltre di impegnarsi a dare tempestiva comunicazione dell’eventuale sopravvenire, durante lo svolgimento della ricerca, delle situazioni d’incompatibilità sopra indicate.

L’eventuale interruzione dell’attività da parte dell’assegnatario, comporterà immediata revoca dell’assegnazione della borsa di studio.

L’assegnazione della borsa di studio può essere revocata in qualsiasi momento a giudizio insindacabile del Responsabile della ricerca qualora l’assegnatario risulti inadempiente dal punto di vista della frequenza o del raggiungimento degli obiettivi previsti dal progetto.

Il Direttore generale si riserva la facoltà di conferire, in caso di rinuncia, decadenza, risoluzione anticipata o comunque di interruzione dell’attività dell’assegnatario, la relativa borsa di studio, al successivo candidato utilmente classificato in graduatoria che si renda disponibile, ovvero reperito mediante rinnovo dell’avviso pubblico per il periodo rimanente.

L’Azienda Ospedaliero-Universitaria si riserva, inoltre la più ampia facoltà in ordine alla proroga dei termini e alla loro sospensione, nonché alla revoca del presente avviso, qualora ne ravvisi la necessità.

L’impegno di frequenza non configura né può configurare rapporto di dipendenza con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

Per eventuali chiarimenti, i concorrenti potranno rivolgersi al Servizio Gestione e Sviluppo del personale - Ufficio Concorsi - Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma - Via Gramsci n. 14 - Parma – tel. 0521/702469 - 702566.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it