E-R | BUR

n.113 del 20.04.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di impatto ambientale - L.R. 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni. Titolo III - Procedura di VIA relativa al progetto “Domanda di concessione di derivazione di acqua pubblica dal fiume Taro in località Ozzano in comune di Collecchio, Provincia di Parma, ad uso irriguo”

L'Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale avvisa che, ai sensi del Titolo III della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni e ai sensi del R.R. 41/2001, sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA relativi alla “Domanda di concessione di derivazione di acqua pubblica dal fiume Taro in località Ozzano in comune di Collecchio, Provincia di Parma, ad uso irriguo”.

  • localizzato in comune di Collecchio nella Provincia di Parma
  • presentato da Società degli utenti del Canale Naviglio Taro, anche in nome e per conto delle Società della Canaletta di Giarola, del Canale Rauda e del Canale Otto Mulini

Il progetto appartiene alla seguente categoria di cui agli Allegati A e B alla L.R. 9/1999: A.1.1 "Utilizzo non energetico di acque superficiali nei casi in cui la derivazione superi i 1.000 litri al minuto secondo (…..)”.

Il progetto prevede la derivazione delle acque dal Fiume Taro, in sponda destra, mediante opera di presa all’altezza della frazione di Ozzano costituita da un pennello della lunghezza di circa 10 m realizzato in massi ciclopici, al fine di convogliare le acque all’interno del cavo del canale presente in fregio al Fiume Taro sino al manufatto idraulico presente in località Giarola. La portata media derivata è di 2,4 m3/s mentre quella massima è di 4,6 m3/s.

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA sono depositati per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati depositati presso:

  • l’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, Viale della Fiera, 8 - 40127 Bologna (BO);
  • il Comune di Collecchio, Via Sandro Pertini 1- 43044 Collecchio (PR);
  • la Provincia di Parma, Piazzale della Pace n. 1 - 43121 Parma.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna (https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas).

Entro lo stesso termine di 60 giorni chiunque, ai sensi dell'art. 15, comma 1 della L.R. 9/1999, può presentare osservazioni all’Autorità competente: Regione Emilia-Romagna al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it

Secondo quanto dichiarato dal proponente la conclusione positiva della presente procedura di VIA comprende e sostituisce le seguenti autorizzazioni e atti di assenso:

  • Concessione di derivazione di acque pubbliche
  • Nullaosta idraulico
  • Autorizzazione paesaggistica
  • Valutazione d'Incidenza
  • Nullaosta in base al Piano Territoriale del Parco Fluviale Regionale del Taro

Il presente avviso sostituisce la precedente comunicazione di avvio del procedimento pubblicata nel BURERT n. 176 del 22 dicembre 2010.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it