E-R | BUR

n.293 del 16.11.2015 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione invito rivolto alle Scuole di musica riconosciute dalla Regione per la presentazione di progetti di educazione musicale (L.R. 12/2003, art. 25 bis)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la legge regionale 30 giugno 2003, n. 12 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione fra loro” e ss.mm. e ii.;

 Richiamato in particolare l’art. 25 bis della citata L.R. 12/2003 nel quale si stabilisce:

- al comma 1 che, al fine di favorire lo sviluppo dell’educazione musicale e arricchire nel territorio l’offerta di educazione e pratica musicale, la Regione finanzia progetti per favorire la formazione musicale di base con le seguenti caratteristiche:

a) musica d’insieme;

b) collaborazione con le Istituzioni scolastiche;

c) carattere di inclusività;

- al comma 2 che, per l’attuazione di quanto previsto al comma 1, concede finanziamenti a scuole di musica riconosciute, pubbliche e private, secondo criteri stabiliti dalla Giunta;

 Preso atto inoltre che al comma 3 del sopracitato articolo si prevede che la Giunta regionale con proprio atto definisca i criteri, le priorità e le modalità di accesso ai finanziamenti;

 Vista la delibera di Giunta regionale n. 2184 del 27 dicembre 2010 concernente “Modifica ed integrazione alla deliberazione di Giunta regionale n. 2254/09”, che ha integralmente riformulato l’allegato parte integrante della propria deliberazione n. 2254 del 28 dicembre 2009 avente ad oggetto “Approvazione criteri e requisiti essenziali di qualità per l’attribuzione del riconoscimento regionale alle scuole e/o organismi specializzati nella organizzazione e gestione di attività formative di didattica e pratica musicale dell’Emilia-Romagna”;

 Preso atto che con tale deliberazione si è ritenuto opportuno:

- valorizzare la pluriennale attività delle scuole di musica presenti sul territorio regionale, realizzata anche in collaborazione con le Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado della regione;

- attribuire un riconoscimento regionale al fine di fornire alle istituzioni scolastiche, agli operatori del settore, alle famiglie e a tutti i soggetti interessati, riferimenti certi a garanzia della qualità dell’offerta formativa delle scuole e/o organismi specializzati nella organizzazione e gestione di attività formative di didattica e pratica musicale;

 Richiamata la Determina della Responsabile del Servizio Istruzione n. 4737 del 17/4/2015 con la quale, ai sensi delle sopra citate DGR n. 2254/20098 e n. 2184/2010, viene approvato l’elenco delle scuole e/o organismi specializzati nella organizzazione e gestione di attività formative di didattica e pratica musicale dell’Emilia-Romagna, riconosciuti per l’a.s. 2015/2016;

 Ritenuto quindi di stabilire i criteri, le priorità e le modalità di finanziamento dei progetti presentati dai soggetti riconosciuti dalla Regione Emilia-Romagna per l’a.s. 2015/2016, di cui alla predetta determina n. 4737/2015, riportati nell’Allegato 1) “Invito a presentare progetti di educazione musicale ai sensi dell’art. 25 bis della L.R. 12/2003”, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

 Stabilito che i progetti presentati in risposta all’Invito di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto, dovranno essere formulati ed inviati secondo le modalità e nei termini in questo riportati;

Dato atto che la valutazione dei progetti verrà effettuata da un Nucleo di valutazione nominato con successivo atto dal dirigente regionale competente;

Considerato che in riferimento ai progetti candidati in risposta all’Invito di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto, al termine delle istruttorie, verrà redatta una graduatoria in ordine di punteggio conseguito nelle modalità nello stesso specificate;

Considerato che le risorse regionali pari ad euro 500.000,00 destinate al finanziamento dei progetti sono allocate nei capitoli relativi alla L.R. 12/2003 del bilancio regionale 2015 e pluriennale 2015/2017;

 Viste:

- la L.R. n. 40 del 15/11/2001 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4", per quanto applicabile;

- la L.R. n. 43 del 26/11/2001 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.;

- la L.R. n. 17 del 21/10/2015 “Disposizioni collegate alla Legge di assestamento ed al provvedimento generale di variazione del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2015 e del Bilancio pluriennale 2015-2017”;

- la L.R. n. 18 del 21/10/2015 “Assestamento e provvedimento generale di variazione del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2015 e del bilancio pluriennale 2015-2017”;

Visti:

- il D.lgs 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- le proprie deliberazioni n. 1621 dell’11/11/2013, “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs 14 marzo 2013, n. 33” e n. 57 del 26 gennaio 2014 “Programma per la trasparenza e l’integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

 Richiamate inoltre le seguenti deliberazioni della Giunta Regionale:

  • n. 1057/2006, “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta Regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;
  • n. 1663/2006 “Modifiche all’assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;
  • n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;
  • n. 1377/2010 “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali”, così come rettificata dalla DGR n.1950/2010;
  • n. 2060/2010 “Rinnovo incarichi a Direttori Generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;
  • n. 335/2015 "Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell'ambito delle Direzioni Generali - Agenzie - Istituto";
  • n. 905/2015 “Contratti Individuali di Lavoro stipulati ai sensi dell'art. 18 della L.R. 43/2001. Proroga dei termini di scadenza ai sensi dell'arti. 13 comma 5 della L.R. n. 2/2015

 Dato atto del parere allegato;

 Su proposta dell’Assessore competente per materia;

 A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente riportate

  1. di approvare l’Allegato 1) “Invito a presentare progetti di educazione musicale ai sensi dell’art. 25 bis della L.R. 12/2003”, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, che stabilisce i criteri, le priorità e le modalità di finanziamento dei progetti presentati dalle scuole e/o organismi specializzati nella organizzazione e gestione di attività formative di didattica e pratica musicale dell’Emilia-Romagna riconosciute per l’a.s. 2015/2016, di cui alla Determina della Responsabile del Servizio Istruzione n. 4737/2015;
  2. di stabilire che i progetti presentati in risposta all’Invito di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto, dovranno essere formulati ed inviati secondo le modalità e nei termini in questo riportati;
  3. di stabilire che la valutazione dei progetti di cui all’Allegato 1), verrà effettuato da un Nucleo di valutazione nominato con successivo atto dal dirigente regionale competente;
  4. di prevedere che al termine della valutazione relativa ai progetti pervenuti verrà redatta una graduatoria per punteggio conseguito e che all'approvazione dei progetti ammessi al finanziamento e all’assunzione del relativo impegno di spesa, si provvederà con propri successivi atti in esito alla procedura di selezione di cui all’Allegato 1);
  5. di dare atto che le risorse finanziarie regionali per la realizzazione dei progetti afferenti al presente Invito pari a euro 500.000,00 sono allocate nei capitoli relativi alla L.R. 12/2003 del bilancio regionale 2015 e pluriennale 2015/2017;
  6. di pubblicare la presente deliberazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna telematico per garantirne la più ampia diffusione;
  7. di dare atto che si procederà agli adempimenti di cui all’art. 26, comma 1, del Dlgs n. 33/2013.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it