E-R | BUR

n.157 del 10.06.2013 (Parte Seconda)

XHTML preview

Autorizzazione alla spesa per l’affidamento del servizio di supporto per lo svolgimento dei controlli di II livello sugli interventi finanziati dal Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea. Approvazione atti di gara

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012

convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/2012

Visti:

- la delibera del Consiglio dei Ministri del 22 maggio 2012, con la quale è stato dichiarato lo stato di emergenza, per la durata di 60 giorni ovvero fino al 21 luglio 2012, in conseguenza dell’evento sismico del 20 maggio 2012 che ha colpito il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara e Mantova;

- la delibera del Consiglio dei Ministri del 30 maggio 2012, con la quale è stato dichiarato lo stato di emergenza per la durata di 60 giorni ovvero fino al 29 luglio 2012 in conseguenza dell’evento sismico del 29 di maggio 2012 che ha colpito, oltre alle province sopra indicate, la province di Reggio Emilia e Rovigo;

- il D.L. 6 giugno 2012, n. 74 “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012”, pubblicato nella G.U. n. 131 del 7 giugno 2012 e convertito, con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122, pubblicata nella G.U. n. 180 del 3 agosto 2012, con il quale:

  • lo stato di emergenza, dichiarato con le richiamate delibere del Consiglio dei Ministri del 22 e del 30 maggio 2012, è stato prorogato fino al 31 maggio 2013;
  • i Presidenti delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto sono stati nominati Commissari delegati per la ricostruzione;
  • è stato istituito il Fondo per la ricostruzione delle aree colpite dagli eventi sismici del 20-29 maggio 2012, le cui risorse sono assegnate su apposite contabilità speciali intestate ai Commissari delegati;

- il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 luglio 2012 che, in attuazione dell’art. 2, comma 2, del D.L. 74/2012, ripartisce le risorse del Fondo di cui al punto precedente tra le regioni interessate;

- il decreto legge n. 43 del 26 aprile 2013 che proroga lo stato di emergenza al 31 dicembre 2014;

Vista l’apertura, ai sensi dell’articolo 2 - comma 6, del citato decreto legge n. 74, convertito con modificazioni dalla legge 1 agosto 2012, n. 122, di apposita contabilità speciale n. 5699, presso la Banca D’Italia, Tesoreria provinciale dello Stato, sezione di Bologna, intestata a “Commissario Presidente Regione Emilia-Romagna-D.L.74-12”;

Preso atto che:

- in data 3 dicembre 2012 la Commissione Europea ha adottato la decisione CCI 2012IT16SPO002 con la quale viene concessa una sovvenzione a valere sul Fondo di solidarietà dell’Unione Europea istituito con Regolamento CE 2012/2002 dell’11 novembre 2002, complessivamente per euro 670.192.359,00 per il finanziamento degli interventi di emergenza, in seguito agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012;

- l’art. 2 della suddetta decisione precisa che “la sovvenzione contribuisce al finanziamento delle operazioni di realizzazione delle tipologie di intervento descritte dall’art. 3 del Reg. n. 2012/2002 e precisati nell’accordo recante attuazione della presente decisione, di cui all’art. 10 della stessa”;

- in data 6 dicembre 2012 è stato stipulato l’accordo che prevede all’art. 6 che lo stato beneficiario organizzi controlli delle operazioni su base campionaria, al fine di verificare il corretto funzionamento del sistema di gestione e controllo applicati e le dichiarazioni di spesa redatte e che presenti all’atto di chiusura dell’intervento alla Commissione, ai sensi dell’art. 9, la dichiarazione di validità redatta da servizio funzionalmente indipendente dall’organismo responsabile dell’attuazione;

Viste:

- la Delibera di Giunta Regionale n. 1493 del 15 ottobre 2012 avente ad oggetto “Disposizioni per il coordinamento delle attività del commissario delegato per la ricostruzione e quelle delle strutture della Giunta” con la quale è stato reso operativo presso la Presidenza un nucleo tecnico scientifico per la ricostruzione il cui coordinamento è stato assegnato al Direttore Generale “Programmazione Territoriale e Negoziata, Intese, relazioni europee e internazionali”

- la Delibera di Giunta Regionale n. 2066 del 28 dicembre 2012 avente ad oggetto “Convenzione operativa per la definizione dei rapporti di collaborazione tra la struttura di supporto del Presidente della Regione Emilia-Romagna in qualità di Commissario delegato per la ricostruzione e le strutture organizzative della Regione Emilia-Romagna” con la quale si è approvato lo schema di convenzione che definisce i rapporti tra la struttura di supporto al Commissario delegato e le strutture organizzative della Regione Emilia-Romagna;

Vista la nota conclusiva degli incontri tra le amministrazioni coinvolte nella gestione degli interventi relativi al sisma e la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione civile, del 30/04/2013, con la quale si è deciso di individuare in ogni singola regione la struttura già operante per il controllo di II livello dei Fondi FESR e FSE quale soggetto cui conferire l’attività di audit prevista dall’accordo sottoscritto in data 6 dicembre 2012, attività che verrà poi assemblata dal Dipartimento della Protezione Civile per la predisposizione di un documento finale di dichiarazione di validità previsto dall’art. 9 dell’accordo da inviare in Commissione entro il 19 giugno 2014;

Considerato che per i programmi operativi approvati e relativi al FSE e al FESR è stata istituita con Delibera di Giunta regionale n. 99/2008 apposita struttura tecnica di supporto all’ Autorità di Audit del POR FSE 2007-2013 e POR FESR 2007-2013 denominata Servizio Autorità di Audit per le attività di audit delle operazioni finanziate dai fondi strutturali;

Dato atto che suddetto servizio della Regione, considerato struttura terza rispetto alla struttura deputata all’attuazione degli interventi, possa effettuare l’attività di audit anche per gli interventi finanziati dal Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea, anche tramite esternalizzazione del servizio, garantendo:

  • che le attività di audit siano svolte per accertare l'efficace funzionamento del sistema di gestione e di controllo applicato dalla struttura commissariale;
  • che le attività di audit siano svolte su un campione di operazioni, individuato sulla base di un’analisi dei rischi, adeguato per la verifica delle spese dichiarate;

Considerato che il Servizio Autorità d Audit necessita di un supporto di assistenza tecnica per l’effettuazione delle attività di audit volte al rilascio della dichiarazione di validità delle spese e previste dall’accordo sottoscritto in data 6 dicembre 2012, attività che consistono in particolare nell’effettuazione di un audit sul sistema di gestione e controllo applicato, un’analisi dei rischi, e audit sulle operazioni finanziate dal Fondo di Solidarietà Europea fino ad un massimo di n. 80 controlli in loco previsti (numero che verrà reso definitivo solo a seguito dell’analisi dei rischi che verrà svolta) e verifica della relazione di esecuzione,

Ravvisata pertanto l’opportunità di effettuare una gara ad evidenza pubblica, per l’acquisizione del servizio di supporto ai controlli di 2°livello per il rilascio della dichiarazione di validità degli interventi finanziati dal Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea nella Regione Emilia-Romagna da fornire al Servizio Autorità di Audit della Regione Emilia-Romagna;

Ritenuto per le esigenze del Servizio Autorità di Audit di indire una procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio avvalendosi dell’Agenzia Regionale Intercent – ER e di approvare la relativa documentazione di gara;

Considerato di nominare come responsabile del procedimento per l’espletamento della procedura di gara affidata ad Intercent ER il responsabile del Servizio Strategie di Acquisto dell’Agenzia Regionale Intercent-ER;

Considerato di nominare come responsabile del procedimento e direttore di esecuzione contrattuale ai sensi del DPR 207/2010 il Responsabile del Servizio Autorità di Audit;

Ritenuto pertanto, di quantificare con il presente atto gli oneri in euro 198.000,00 IVA esclusa (€. 239.580,00 IVA al 21% inclusa) per le attività esplicitate nel capitolato tecnico allegato, il cui finanziamento verrà assicurato con il Fondo per la ricostruzione di cui dall’art.2, D.L. 6 giugno 2012, n. 74, convertito, con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

Visto l’art. 27 comma 1, della L. 24 novembre 2000, n. 340 e successive modifiche ed integrazioni ai sensi del quale i provvedimenti commissariali divengono efficaci decorso il termine di 7 giorni per l’esercizio del controllo preventivo di legittimità da parte della Corte dei Conti, ma possono essere dichiarati con motivazione espressa dell’organo emanante, provvisoriamente efficaci;

Ritenuto che l’estrema urgenza di concludere la procedura oggetto della presente ordinanza sia tale da rendere necessaria la dichiarazione di provvisoria efficacia ai sensi della L. 24 novembre 2000 n.340; 

DISPONE

1. di autorizzare la spesa per l’acquisizione del servizio di supporto per i controlli di II livello sugli interventi finanziati dal Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea;

2. di indire una procedura ad evidenza pubblica (procedura aperta sotto soglia) avvalendosi dell’Agenzia regionale Intercent ER;

3. di approvare i documenti di gara allegati (bando, il Disciplinare di gara ed i relativi allegati, tra i quali il Progetto/Relazione tecnica-illustrativa, il Capitolato tecnico ed i relativi allegati, lo schema di Contratto ed i relativi allegati) che costituiscono parte integrante del presente provvedimento;

4. di nominare come Responsabile del Procedimento per l’espletamento della procedura di gara affidata ad Intercent-ER, il Responsabile del Servizio Strategie di Acquisto dell’Agenzia Regionale Intercent-ER;

5. di nominare come Responsabile del procedimento e direttore dell’esecuzione contrattuale ai sensi dell’art. 300 del DPR 207/2010 il Responsabile del Servizio Autorità di Audit;

6. di finanziare gli oneri presunti in euro 198.000,00 Iva esclusa (€. 239.580,00 Iva al 21% inclusa) a valere sulle risorse del fondo per la ricostruzione di cui dall’art.2, D.L. 6 giugno 2012, n. 74, convertito, con modificazioni, dalla legge 1 agosto 2012, n. 122;

7. di dichiarare la presente ordinanza provvisoriamente efficace ai sensi della L. 24/11/2000 n. 340 e di disporre l’invio della stessa alla Corte dei Conti per il controllo preventivo di legittimità, ai sensi della legge n. 20 del 1994;

8. di disporre la pubblicazione del bando di gara, a cura dell’Agenzia Regionale Intercent ER, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna, e nel sito Internet www.intercent.it

9. di pubblicare inoltre la presente ordinanza nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 6 giugno 2013

Il Commissario Delegato

Vasco Errani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it