E-R | BUR

n.172 del 13.06.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso per la presentazione di progetti attuativi relativi ad interventi per spese di investimento nel settore dello spettacolo - Anno 2018 - L.R. n. 13/1999 "Norma in materia di spettacolo". Proroga del termine di presentazione delle domande di contributo

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la L.R. 13/1999 "Norme in materia di spettacolo" e ss.mm.ii.;

- la delibera Cipe n.25 del 10 agosto 2016 che, in attuazione dell’art.1, comma 703, lettere a) e b) della legge n.190/2014, individua e approva le aree tematiche e i relativi obiettivi strategici su cui impiegare la dotazione finanziaria del Fondo di Sviluppo e Coesione, unitamente all’adozione di regole sul funzionamento del Fondo;

- la propria deliberazione n. 1325 dell’11/9/2017 recante “Approvazione schema di Accordo di Programma tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Emilia-Romagna e la Città metropolitana di Bologna: "Interventi per lo sviluppo economico, la coesione sociale e territoriale della Regione Emilia-Romagna" in attuazione della delibera Cipe n. 25/2016;

- l’Accordo di Programma tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Emilia-Romagna e la Città metropolitana di Bologna relativo a interventi per lo sviluppo economico, la coesione sociale e territoriale della Regione Emilia-Romagna, sottoscritto il 16 settembre 2017, in cui si prevede all’Allegato 1 lo stanziamento di risorse FSC 2014-2020 pari a 5 milioni di euro per interventi di valorizzazione delle sedi di spettacolo;

Preso atto che il CIPE con delibera n.76/2017, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 23 gennaio 2018, avente ad oggetto “Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020. Approvazione del Piano operativo della Regione Emilia-Romagna e assegnazione risorse” ha previsto l’assegnazione di risorse per 55 milioni di euro alla Regione Emilia-Romagna per l’attuazione degli interventi strategici indicati in tale Piano operativo, tra i quali, come da tabella allegata, 5 milioni di euro destinati ad interventi di valorizzazione delle sedi di spettacolo;

Richiamata la propria deliberazione n. 500 del 9/4/2018 recante “Avviso per la presentazione di progetti relativi ad interventi per le spese di investimento nel settore dello spettacolo. Anno 2018 – LR 13/1999 “Norme in materia di spettacolo” ed in particolare l’Allegato A), parte integrante e sostanziale della medesima;

Preso atto che il termine finale di presentazione delle domande di contributo a valere sul suddetto avviso è fissato al 25 maggio c.a., ore 20.00 come stabilito dall’art. 7 dello stesso;

Considerato che:

- per gli interventi finanziabili, di cui al p.to 5 dell’Allegato A parte integrante della propria deliberazione n. 500/2018 sopracitata, deve essere approvato un progetto definitivo o esecutivo; inoltre i suddetti interventi possono riguardare progetti che potrebbero prevedere lavori strutturali di edifici di spettacolo di particolare rilievo culturale e/o artistico, come i teatri storici sottoposti a tutela, per i quali è prevista, ai sensi del D.lgs n. 42/2004, una preventiva autorizzazione della soprintendenza dei beni culturali e paesaggistici, al fine di tutelare il loro valore e la loro conservazione;

- le sedi di pubblico spettacolo con capienza superiore alle 100 persone devono richiedere il parere dei Vigili del fuoco, ai sensi del D.M. 19 agosto 1996 – (S.O.G.U. n. 14 del 12 settembre 1996), ai fini della prevenzione degli incendi ed allo scopo di raggiungere gli obiettivi di sicurezza relativi alla salvaguardia delle persone e alla tutela dei beni;

- il rilascio dei sopra specificati provvedimenti prevede una tempistica che potrebbe comportare il mancato rispetto del termine stabilito dal bando sopra richiamato per la presentazione dell’istanza di contributo;

Ritenuto pertanto necessario posticipare la chiusura dei termini di presentazione delle domande di contributo, di cui all’art 7 dell’avviso, dal 25 maggio al 22 giugno 2018, ore 24;

Dato atto che per quanto non espressamente modificato dalla presente deliberazione, valgono le disposizioni definitenella propria deliberazione n. 500/2018 e nell’avviso, Allegato A) parte integrante e sostanziale della stessa;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001 n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” ed in particolare l’art. 37, comma 4;

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm. ed in particolare l’art. 26, comma 1;

- la propria deliberazione n. 93 del 29/1/2018 “Approvazione piano triennale di prevenzione della corruzione 2018-2020” ed in particolare l’allegato B) “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal

D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2018-2020”;

- la propria deliberazione n. 121 del 6/2/2017 “Nomina del responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza”;

- la propria deliberazione n. 468 del 10 aprile 2017, avente ad oggetto “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29/12/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.ii. per quanto applicabile;

- le proprie deliberazioni n. 56/2016 “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale, ai sensi dell’art. 43 della L.R. 43/2001”, n. 270/2016 “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015”, n. 622/2016 “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015”, n. 702/2016 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle Direzioni generali - Agenzie - Istituto, e nomina dei responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali, e dell'anagrafe per la stazione appaltante”, n.1107/2016 “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della Giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con Delibera 2189/2015” e n.975/2017 “Aggiornamenti organizzativi nell'ambito della Direzione generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa e della Direzione generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni” e la n. 52 del 22/01/2018 recante “Approvazione incarichi Dirigenziali conferiti nell'ambito delle Direzioni Generali: Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell'impresa; cura della persona, salute e Welfare e nell'ambito dell'Agenzia regionale per le erogazioni In Agricoltura – Agrea”;

Richiamate inoltre le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il responsabile del procedimento, ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi

delibera

1. di approvare, a seguito di quanto esposto in premessa e qui integralmente richiamato, la proroga del termine finale di presentazione delle domande di contributo, di cui all’art. 7 dell’Allegato A) “Avviso per la presentazione di progetti relativi ad interventi per le spese di investimento nel settore dello spettacolo. Anno 2018 – LR 13/1999 “Norme in materia di spettacolo” approvato con propria deliberazione n. 500/2018, stabilendo che il termine finale di presentazione delle domande sia il 22 giugno 2018 alle ore 24.00;

2. di dare atto inoltre che per quanto non espressamente modificato dalla presente deliberazione, valgono le disposizioni definite nella propria deliberazione n. 500/2018 e nell’avviso, Allegato A) parte integrante e sostanziale della stessa;

3. di dare atto che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative in materia richiamate in parte narrativa;

4. di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico, sul portale EmiliaRomagnaCreativa della Regione https://spettacolo.emiliaromagnacreativa.it/it/finanziamenti/bandi/ e sul portale Regione Emilia-Romagna http://www.regione.emilia-romagna.it/leggi-atti-bandi/bandi-per-materia.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it